mercoledì 17 giugno 2009

Come Ponzio Pilato?

È iniziato ieri - avanti la VI Sezione Penale del Tribunale di Roma - il processo a Don Ruggero Conti, ex parroco della Chiesa della Natività di Maria Santissima, accusato di abusi sessuali su almeno 7 minorenni tra il 1998 e il 2008: alcuni bimbi avevano meno di 14 anni. Si dirà che (purtroppo) questa non è una notizia inusuale e chissà quanti processi - in questi giorni - si stanno tenendo per lo stesso orrendo crimine. È vero.

Ma in questo procedimento c'è (ma in realtà, non c'è), un "protagonista" illustre: il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Ha suscitato scalpore e (giustificato) consenso la notizia, a gennaio scorso, della determinazione del Primo Cittadino di costituirsi parte civile nel processo dello "stupro di Capodanno" ai danni di una giovane donna. Ci si attendeva che assumesse, anche in questo, la stessa posizione. Invece no, nonostante - in apertura di udienza - Alemanno abbia dichiarato che il Comune si è costituito parte civile. Ma un documento, allegato al fascicolo processuale, lo smentisce.

In esso si fa riferimento alla "costituzione di parte civile", cui il Comune non ha aderito, del Sig. Mario Staderini, un "quisque de populo", un cittadino qualunque che fa sentire la voce di Mamma Roma che si leva alta contro la bestia che ha abusato dei propri figli. Che Mario Staderini faccia parte della Direzione Radicale è assolutamente ininfluente, ma la dice lunga sull'alto senso civico di questo partito, che ancora non capisco cosa ci stia a fare insieme al PD... Ma torniamo a bomba.
La lettera porta la firma autenticata del Sindaco, è datata 4 giugno, è stata depositata in cancelleria l'11 giugno e in essa si fa riferimento ad una "Determinazione Dirigenziale" del XVII Dipartimento del 27 maggio scorso (n° 118) che avrebbe già deliberato sul punto ed alla quale il Sindaco intende adeguarsi.

Be', lo cercata, 'sta determinazione, tanto per vedere chi firmava:
da pag. 181 a pag. 184 dovrebbero esserci tutte le determinazioni del XVII Dipartimento, ma si fermano al 31 dicembre 2008. Morale: o ho cercato male, o il sito non è aggiornato, o non c'è. E comunque, stando a questi dati, la lettera di Alemanno (4 giugno) sarebbe successiva alla DD (27 maggio), in un certo senso superandola (e avallandola) con il placet scritto di proprio pugno. Ora Alemanno fa la voce grossa e annuncia un'indagine interna, con le solite teste che cadranno (prima vittima Rita Campilli, l'estensore della determinazione).
Come per dire
"m'hanno fregato!".

Certo è che la circostanza che Don Conti sia stato il garante di Alemanno per le politiche della famiglia e delle periferie in campagna elettorale, come afferma Repubblica, avrebbe dovuto indurre il Sindaco a stare con 100 occhi ben spalancati sulla vicenda, ed in prima persona, senza delegare a burocrati la gestione degli atti dovuti - anche se non graditi - come la costituzione di parte civile.
Allo stato dei fatti, però, ho solo un dejà vu: qualche potente che si lava le mani in una bacinella d'acqua che immagino già sudicia.

29 commenti:

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ ha detto...

Visto come vanno queste famiglie in Italia Don Conti è proprio il garante adatto.
Chissà se è stato mai invitato a Villa Certos..ina.
Un abbraccio Sisifo

Punzy ha detto...

disgusa storiaccia, bastian, hai fatto proprio bene a smerdarli

Franco ha detto...

Evviva. Che altro dire...

duhangst ha detto...

Queste storie fanno venire sempre un grans senso di nausea.

Icekent ha detto...

i preti e la destra, una delle peggiori combinazioni della storia. un papa restauratore, un sindaco con croce celtica al collo, un governo che si autoproclama eletto dal popolo. ora capisco anche la famosa frase: lasciate che i bambini vengano a me....

ANNA ha detto...

No no va tutto bene! Stiamo seguendo passo passo le Sacre Scritture, quindi mo' ci voleva Ponzio Pilato! sisi!

Le Favà ha detto...

Bel post Bastian. anzi, credo che lo riporterò. Brava!

calamar ha detto...

Per la precisione Rita Camilli e non Campili; e al riguardo per la mia esperienza di amministrazione pubblica dubito che la Camilli abbia adottato un atto del genere senza essersi prima consultata "politicamente"; probabilmente però è stata un pochino "fessa"...

Bastian Cuntrari ha detto...

@Sisifo, hai ragione: uno specchio (in frantumi) dei nostri tempi.
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Punzy, teniamo alta la guardia! Soprattutto noi, che siamo andate dalle monache: perché anche lì... Vero?
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Franco, che dire... Che mi ami alla follia? No eh?
Buona serata, mio caro.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Duhangst, ma ne sentiamo sempre di più, di queste storie disgustose. Purtroppo.
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@IceKent, proprio poco fa ho ascoltato un servizio al TG in cui B-XVI ha deplorato "...le situazioni nelle quali i sacerdoti si macchiano di infedeltà che desta scandalo...". Parlava di pedofilia, ovviamente, ma non l'ha mai nominata. E - in relazione al prete maledetto di cui parliamo - era già stato sospeso dalle sue funzioni in parrocchia lo scorso anno.
Per ben 1 mese, cazzo!!
Se mi faccio un grappino, guido e mi beccano al volante, vado al gabbio e magari buttano pure la chiave! Io li brucerei vivi, 'sti bastardi...
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Annare', ma se stavolta crocifiggessimo Barabba, ladro di innocenza? Tanto per cambiare, sai?
Ciao, piccere'.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Le Favà, grazie! Credo che più se ne parla, meglio è per tutti.
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Calamar, grazie della rettifica (il nome l'ho ripreso dal link di Repubblica), ma concordo con quanto dici.
Non credo assolutamente che un funzionario - per quanto di livello elevato - possa autonomamente assumersi la responsabilità di un atto tanto delicato quanto la costituzione di parte civile del Comune, soprattutto in una procedimento penale di tale risonanza.
Quanto meno avrà interpellato gli avvocati del Comune; e costoro, sicuramente, avranno ricevuto l'imbeccata dall'alto. Ma proprio dall'alto!
La Camilli, a parer mio, è stata semplicemente il capro espiatorio, o la vittima sacrificale. Tanto per restare in tema di roba sacra.
Ti abbraccio, Ostiensis.

Ormoled ha detto...

Ponzio quella volta aveva chiesto al popolo chi voleva venisse condannato, sto giro nessuno ha chiesto niente al popolo se non il don in questione era già in galera da 7 anni... insomma se la storia si doveva ripetere almeno che si fosse ripetuta bene!!! Ste notizie danno sempre un po di sfiducia in più in chi ci governa. Un abbraccio

il monticiano ha detto...

Probabilmente io, come al solito, faccio domande ingenue ma vorrei che ci fosse qualcuno che mi rispondesse.
Perchè queste notizie io le vengo a sapere leggendomi il tuo post e non vengono riportate dai vari tg di rai-set?
Mi sarebbe piaciuto vedere in tv un bel porta-a-porta col vespillone e la presenza in studio del capoccia della cei, del sindaco svasticato, della binetti e di san-bondi.

Andrew ha detto...

hai fatto bene a smerdarli bastian

il monticiano ha detto...

Un mare di auguri, come quello di Ostia, per "qualcuno" che compie gli anni.
Sono in anticipo o in ritardo?
Non importa l'ho fatti di cuore.

Gap ha detto...

Aldo, alla tua età ancora ti fai domande di cui sai anche la risposta, ma quando cresci?
Bastian, ti ricordi che uno dei primi dialoghi che abbiamo avuto era proprio sui preti pedofili?
Cambiato qualcosa?

fabio r. ha detto...

ho un po' di nausea/voltastomaco... sarà normale?
ciao BC

Bastian Cuntrari ha detto...

@Ormoled, nessuno ha chiesto nulla al "popolo sovrano"! E meno male che una voce si è fatta sentire, altrimenti credo ne avremmo saputo proprio ancora meno.
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Monticiano, 1 e 2.
Una risposta parziale l'ha data Gap (ma tu chiarisci a quel "matusa" che non hai nessuna voglia di crescere...): credo che essere "ingenui" sia fare ancora domande come quelle che ti poni, e sia anche postare su un argomento come questo, magari senza speranza di dar soluzione al problema. Ma sai che ti dico, Monty? Facciamo una bella coppia: ora resta da decidere chi fa Don Chisciotte e chi Sancho Panza...

Sul punto 2, sei in anticipo (che fai, mi "spii" sugli altri blog???). Ma ti dò un aiutino: sarà il giorno più... fortunato del mese!!
Ti abbraccio forte, amico mio, e grazie.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Andrew, grazie caro! Adoro rimestare nella merda...
Ma credo che ci si sia - tutti - un po' abituati addirittura a conviverci!
Buona domenica.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Gap, e come potrei domenticare gli inizi della nostra historia?
Galeotto fu il prete... Che perversi, però! Un prete che a farci da paraninfo!
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Fabio, tutto sotto controllo: è la reazione tipica. Avrei dovuto scriverlo anche in cima al post, come si fa con il bugiardino per i medicinali. Mi raccomando però: se ti venisse anche la cagarella, riscrivimi.
Non saprei che fare, ma posso sempre consolarti...
Buona domenica, amico mio.

gians ha detto...

Ci sarebbe un posto pronto per te al Tg1 di Minzolini, sei disposta a tacere su tutto? arrivo da Il, e ti leggo da tempo, un saluto. :)

Bastian Cuntrari ha detto...

@Gians... di solito non saluto così i nuovi amici, ma tu te la sei andata a "capare"!!!
PPRRRRRRRRRRRR!!!!!!
A presto e buona serata!