martedì 20 maggio 2008

S.P.Q.R.:
Sono Paraculi Questi Romani!

I titoli dei giornali di oggi non sono concordi: Travaglio è incompatibile (Repubblica, Adnkronos, Il Sole 24 Ore, La Stampa) o inammissibile (CorSera, l'Unità) come figura in un servizio pubblico? Il Devoto-Oli mi spiega che l'incompatibilità è "l'impossibilità di coesistere o conciliarsi nell'ambito di un opportuno o conveniente rapporto di reciprocità".
Dunque, problema di coesistenza: insieme, Travaglio e la RAI, fanno impazzire la maionese.
Mentre l'inammissibilità è una "pregiudiziale mancanza o insufficienza di condizioni o ragioni valide". Ed è diverso: non c'è ragione, manca - come dicono gli avvocati - il fumus boni iuris perché Travaglio vada in RAI.

D
ato che mi faccio sempre gli affari miei - e questi sono affari miei, porca vacca! - sono andata in rete a cercare il video dell'intervista rilasciata da Romani a Klaus Davi, per KlausCondicio, che vi beccate qui sotto.


Esaminiamo ora un paio di punti dell'intervista.
  • Intanto, Romani ha detto che Travaglio è una figura inammissibile con la RAI (nonostante il titolo del servizio dica altro...): non può e non deve essere ammessa al servizio pubblico. Che siano previsti personaggi ammissibili e altri no, mi sembra una purga da MinCulPop. Tanto più che l'art. 3 del Testo Unico sulle comunicazioni (proprio quello invocato per sanzionare e mettere la museruola a Travaglio) afferma che è il servizio di Stato garantisce "la tutela della libertà di espressione di ogni individuo, inclusa la libertà di opinione e quella di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza limiti di frontiere". A meno che ora il giornalista non abbia perso anche la qualifica di individuo, non credo che lo si possa mettere all'indice.
  • Poi fa lo spiritoso erudito, Romani, dando lezioni di massmediologia e ci insegna che, se lui desse a Davi del pedofilo, e Davi rispondesse "non è vero", nel nostro "immaginario collettivo" rimarrebbe sedimentata (il verbo è suo, eh?) l'idea che Davi lo sia davvero. Per la serie, sikkome ke siamo kretini... Allora, giri questa lectio magistralis al Berlusca, perché noi, massa di coglioni che non siamo altro, siamo tutti ancora convinti che lo stalliere Mangano sia davvero un eroe, e non un mafioso condannato all'ergastolo!
Per finire: ma chi è, 'sto Klaus Davi, col vestito della domenica stile picciotto anni '50? Ne trovo un cenno in un articolo vecchio di oltre 3 anni, pubblicato su L'Unità, a firma di... ma... cavolo! di Marco Travaglio! Ecco perché! Ora mi spiego tanto rancore e tanta schiena a 90 gradi innanzi al piccolo grande uomo!
Joseph Pulitzer diceva:"Una stampa cinica e mercenaria prima o poi creerà un pubblico ignobile".
Ma noi saremo più forti di tutta la carta stampata asservita al palazzo e di tutti gli informatori vassalli e leccaculo.
E scusate il polacco antico.

View blog reactions

9 commenti:

Bleek ha detto...

Esame lucidissimo della situazione.

Klaus Davi, tra le altre cose è il "curatore dell'immagine" di Tremonti e Fassino.
Da qui si spiegano parecchie cose...

Inizierei chiamando il "caso Travaglio" con il suo vero nome, e cioè "caso Schifani"

Segnalo questo articolo sull'argomento a firma Lucia Annunziata... eh si, incredibile...

Bastian Cuntrari ha detto...

Ciao Bleek!
Sì, avevo già letto l'articolo della Annunziata: e se lei, che è passata sotto la lente d'ingrandimento di Travaglio, "quasi quali" lo difende, significa che non siamo messi proprio bene ...

Con tutto il rispetto per l'Annunziata,
be', speravo anche in qualche altra firma...
Un abbraccio.

Fabio ha detto...

magari sono io che sono scemo, ma di un curatore dell'immagine ne hai bisogno se la tua immagine è malata, posso solo, quindi, immaginare lo stato dell'immagine di tremonti e fassino prima della cura Davi

Bleek ha detto...

Mi accontento di quella post-cura...

Bastian Cuntrari ha detto...

@Fabio & Bleek.
Ehi! Voi due!
Che ci fate, nottetempo, sbracati sul mio divano e scambiarvi piacevolezze?
Mi potevate svegliare, no??
Scherzo, naturalmente: sono contenta che questo mio spazio sia un po' "galeotto" e favorisca l'incontro di amici comuni...
Oppsss... sarò a posto con la Legge Merlin??
Abbraccio entrambi.

Fabio ha detto...

la vera domanda da porci (la o è chiusa, versione riflessiva del verbo porre, non intendo il sinonimo di maiali) è: saremo a posto con la legge Basaglia?

Ricambio l'abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Fabio: tu non credo proprio!
È un po' che mi chiedo, infatti, come fai a digitare con la camicia di forza!

Fabio ha detto...

vivo con uno sturalavandini attaccato alla fronte, e con l'estremità del manico premo i tasti; all'inzio è complicato poi ti ci abitui.

Bastian Cuntrari ha detto...

A' Fa'... 'gna' faccio...
Ho le lacrime agli occhi!!
Ti meriti un bacio con lo schiocco!