venerdì 23 ottobre 2009

Panni sporchi

La foto dei panni stesi è stata scattata da Fiore di Luna che - giustamente - mi ha tirato le orecchie per non averla neppure citata...
Perdonami...

N
on è che segua più di tanto le questioni del PD - se non le notizie cui viene dato maggiore rilievo - ma in questi giorni, con le primarie alle porte, sembra non si riesca a parlare d'altro e vengono fuori anche fatti (per me ovviamente) assolutamente sconosciuti.


L'immarcescibile Dario Franceschini-ini-ini, non sapendo più a che santo votarsi per racimolare voti, ne combina di cotte e di crude. E non mi riferisco all'escamotage adottato per fregare almeno Bersani sul sondaggio online di "Striscia la notizia" tempestando di sms i suoi possibili supporters ed invitandoli a votarlo: peccato che un messaggino sia arrivato sul cellulare di Rosa Villecco Calipari, che sostiene Ignazio Marino, con conseguente
figura di guano di Dareus, Parsarum rex.

No, non mi riferisco a questo, ma alla sua sortita di ieri relativa al fatto che, se dovesse venire eletto segretario, candiderebbe alla vicesegreteria - udite! udite! - un nero (Jean-Leonard Touadi, oltretutto eletto nell'Idv, e poi passato al PD, il che già - a suo tempo - mi ha fatto incazzare...) e "una donna". Una. Una qualunque. Chi? Boh???
A questo proposito, leggetevi il ficcante
post di Prefe, che è un piccolo capolavoro di ironia. Quella che mi ha sorpreso è la mossa smaccatamente propagandistica dell'utilizzo del "nero": Obama docet. E ancor di più mi ha meravigliato quando - questa mattina - su Omnibus de La7 è venuta fuori una storia curiosa.

A giugno di quest'anno è stata lanciata, con l'affissione di questo bel manifesto - con Touadi (il nero di Franceschini) e Anna Paola Concia (dichiaratamente omosessuale) - una campagna contro il razzismo e l'omofobia. Strano che due parlamentari PD posino per un manifesto non del PD? mi son detta. Ma l'arcano lo ha svelato stamattina la Concia stessa, rivelando che i vertici del Partito non avrebbero "retto" (testuale) ad un messaggio così spinto, così dedicato a minoranze sulla difesa delle quali non tutti gli esponenti del partito hanno un unico sentire (Binetti docet) : è qui, a 11'20" circa. E - alla fine - la campagna è stata organizzata dall'ARCI. Segretario del PD dal febbraio scorso, è davvero curioso che adesso Franceschini "usi" la bella faccia scura di Touadi per fare proseliti, ma non abbia avuto il coraggio di sponsorizzarla all'epoca per - ritengo - un obiettivo ben più elevato della conquista di una segreteria di partito. Alzi la mano chi conosceva già questa storia...

Hanno parlato anche d'altro, stamattina. E la faccenda risale alla fine del gennaio scorso: ho fatto un giro tra i blog amici (Gap, Il Russo, Schiavi o Liberi, Prefe...) - molto più attenti di me a "infilare" queste perle - ma anche da loro nisba. Dunque: la questione morale, la "pulizia", il "fuori i corrotti dal Parlamento", ma stamane si è parlato anche del salvataggio di Nicola Cosentino. Di che stanno cianciando? E mi aggiorno. Sapete tutti chi sia Nicola Cosentino (PdL): sottosegretario di Stato all'Economia e Finanze, è in corsa - adesso - anche per la guida della Campania alle prossime regionali. Ma è anche accusato, nelle confessioni di un camorrista, Gaetano Vassallo e da altri cinque pentiti, di fiancheggiare il clan dei Casalesi. Il 28 gennaio di quest'anno la Camera ha respinto una mozione (presentata da esponenti del Pd, dell’Idv e dell’Udc) per farlo dimettere, ma al momento della votazione - chissà com'è - spariscono, si dissolvono, si volatilizzano talmente tanti parlamentari (del PD, ma anche - ammetto obtorto collo - dell'Idv) che la mozione non passa! Dal blog Piovono Rane, di Gilioli, ecco un post sullo squallido episodio.

Insomma, che io mi debba alzare all'alba, stare con le orecchie pizzute - tra una tazzona di cappuccio e un'altra - per non perdere allusioni, incisi, vaghi riferimenti ai "panni sporchi" che non si ha il coraggio di sciorinare alla luce del sole, perché la gente sappia, mi sa ancora tanto di vecchia politica. E di vecchio regime: "Taci! Il nemico ti ascolta!". Ma la cosa triste è che oggi, i nemici, siamo noi. Gli elettori.

25 commenti:

Alberto ha detto...

Dicono che la politica sia una cosa sporca, e forse è un'affermazione qualunquista. Questa di sicuro lo è, sporca, senza appello.

il Russo ha detto...

Non ho capito quale notizia ho bucato (non facendo io informazione..) il manifesto della Concia? L'affaire Cosentino? Non hai idea delle notizie che buco, pensa che se dessi tutte quelle sulle aggressioni fasciste, sulle boiate razziste della lega, sui problemi giudiziari di esponenti della maggioranza, sull'incapacità dell'opposizione, sull'ignoranza e sulle defaillances dell'IDV dovrei fare almeno una ventina di post al giorno, senza contare cronaca, costume, localismi ecc di questo stranissimo Paese...
Invece ogni sera scelgo una notizia e la commento, dovessi fare le pulci a quelli che non mettono alcune perle che ho trovato non mi basterebbero una decina di pagine di word, ma
più modestamente non mi diverto a scavare nelle miserie di chi non conta un cazzo come il pd o peggio ancora la defunta sinistra ma di attaccare chi ha il potere nelle proprie mani.
In questo Paese ci vuole molto coraggio e la querela di qualche solerte servetto è sempre dietro l'angolo, a proposito: come mai non ho visto la tua solidarietà nell'affaire Tisbe? E si che di solito sei molto attenta a certe cose...

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Complimenti per il post, condivido tutto, un saluto :)

Punzy ha detto...

Bastian: condivido anche le tue amre considerazioni, oltre al taglio del blog.
Sull'affaire Cosentino, un bel dossier sul "fatto quotidiano" (ma è un giornale di nicchia, chi vuoi che lo legga..)

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Ho appena letto il tuo commento da Silvano; scusami se ho cosparso di saccenterie anche il tuo blog.

Gap ha detto...

Mi sembrava strano che fossero tutte rose e fiori tra noi due, le cose belle non durano mai.

Che io cerchi di non fare il ripetitore dei quotidiani e tg in genere lo sai. Come sai bene anche che del Pd sono mesi che non lo prendo in considerazione, mi sosno stancato di fare il cecchino che spara verso il nulla. Non mi sento di aver bucato nulla perché non voglio fare informazione volutamente.
Anche se non ce ne sarebbe bisogno ti faccio un esempio. avevo preparato un lungo post sull'Archivio Vasari, non l'ho pubblicato dopo aver visto che alcuni giornali avevano trattato l'argomento in maniera più che esauriente.
Di Touadi se non mi ricordo male abbiamo già parlato quando fece ritorno al Pd dall'IdV. Non per essere cattivo, ma anche lui è uno che percorre le strade avanti e indietro con abbastanza scioltezza. Sul resto non posso che essere d'accordo, con le strane assenze al momento del voto, con le candidature specchietto, con la ridicolaggine di un partito in perenne congresso che presenta tre candidati per la segreteria come la Dc dei vecchi tempi. Un partito che ha in Marino uno dei pochi punti relativamente nuovi ma che sappiamo tutti non vincerà mai e altro altro ancora.
Tanto so che non sarai soddisfatta e continueremo con una seconda puntata.
Ciao

fabio r. ha detto...

io ho perso la voglia di votare ormai (alle primarie nè tantomeno alle politiche) dopo la puzza di merda che mi circonda da tutte le parti: dal fascismo di storace all'IDV fino al nuovo (ahahahah!!) partito comunista di Rizzo, praticamene dall'estrema destra ai trotzkisti...
dopo aver letto l'articolo di saviano sulla Campania ne sono sempre più convinto ....
bye.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Alberto, forse le affermazioni qualunquiste sono semplicemente quelle più aderenti alla realtà, senza fronzoli o inutili orpelli: sì, la politica è una faccenda sporca.
Ti abbraccio.

PRESS ha detto...

Non c'era nulla di scandaloso nel mio commento.Tu sei fra quelli che hanno commentato dal Russo e ci tenevo a dirti che erano soltanto delle osservazioni sul modo becero di utilizzare la vita personale e le abitudini sessuali di un individuo per colpirlo politicamente. Ritenevo e ritengo che l'iniziatrice di questa moda ai giorni nostri sia la sinistra, soprattutto degli ultimi 10 anni. Il Russo, cancellandomi e rifiutandosi di pubblicare il mio commento, dimostra soltanto la sua pochezza mentale e culturale. Non desidero e non ti chiederò mai di passare sul mio blog e lasciarvi un commento, desideravo soltanto dirti quel che ti ho detto. Ciao PRESS (che in ogni caso si è correttamente firmato dopo aver lasciato il suo commento).

Bastian Cuntrari ha detto...

@Russo, piano! Perché mi bacchetti??
Non ho detto che hai bucato una notizia (forse mi sono espressa male), ma semplicemente che - molto più attento e prolifico di me - forse avrei potuto (vedi quanti condizionali?) trovare traccia da te sulla faccenda Cosentino. Ma non perché dovessi occupartene, ma perché ritenevo - ovviamente sbagliando - che potesse essere una di quelle notizie che a volte commenti. Tutto qui.
Buona domenica.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Vincenzo 1 e 2: grazie per il n° 1 e per il n° 2 ti ho risposto da Silvano, dal quale mi farebbe piacere replicassi (se ne hai voglia).
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Punzy, davvero... chi lo legge "Il Fatto"?? Tu... io... e poche altre decine di migliaia in Italia! ihihihi!!!
Un bacio, piccole'.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Gap, sbagliato! Sono perfettamente d'accordo con te, anche sulla faccenda di Touadi! e - come già spiegato al Russo - ho fatto un giro da voi per la faccenda Cosentino (prima di apprenderne da Gilioli) solo per vedere se, caso mai, ne aveste parlato: ma nessuna notizia bucata!

E ora, come la mettiamo che continuiamo ad andare d'amore e d'accordo???
Un beso.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Fabio, grazie del link: una ricostruzione da far accapponare la pelle. E hai ragione da vendere.
bye bye, amico mio.

il Russo ha detto...

Non ti bacchetto Bastian, ci mancherebbe, solo che mi fai molto più di quel che posso.
Ribadisco, non sai le notizie che buco.
Approposito, scusa se ti è arrivato (anche se non per colpa mia) quel tale press, sta infangando con copia e incolla tutti i bloggers che mi frequentano, me ne dolgo...

Bastian Cuntrari ha detto...

@Russo, non fare il modesto! Bucherai tante notizie, ma tante altre le segnali, eccome!

A proposito di Press, ho capito tardi: ho visto lo stesso commento a pera su Schiavi o Liberi. Non è colpa tua...

Buon fine serata, amico.

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Scusami, ti rispondo qui: per me la questione è chiusa, del resto, non si era neanche aperta. Un saluto!

enne di niente ha detto...

Oramai perdo colpi, sorella Bastian, e mi ritrovo due tuoi post "arretrati".
A me Franceschiello ha sempre dato l'idea di una donnina isterica. Ed ammetto che non conoscevo le notizie che hai riportato.
E dire che un tempo, prima di scivolare nella melassa, anch'io scrivevo di questi argomenti.
Il prossimo passo sarà quello di informarvi su tutti i tipi di tisane da sorseggiare su una sedia a dondolo, con la copertina all'uncinetto sulle gambe. :-|

Bastian Cuntrari ha detto...

@Vincenzo, mi fa proprio piacere!
E lo dico davvero!
Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Enne, mi sa che una mia discesa in Puglia necesse est!!!
Una bella cura di caffé, sigarette, pastasciutta, Primitivo di Manduria e le mie cazzate, e vedi tu che butti nel cesso tisane, pasticche e melasse!!
'spetta che arrivo, gemellina...

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

Che un bel post. Adoro leggere questi tipi o articoli. Posso? T aspettare di vedere ciò che altri hanno da dire..

fioredluna24 ha detto...

Ciao, la foto che hai utilizzato e modificato è stata scattata da me e i diritti sono riservati.
Ti chiederei almeno di citare la fonte originale: http://www.flickr.com/photos/fioredluna/2483732290/

Grazie.

Bastian Cuntrari ha detto...

Ti chiedo scusa, Fiore di Luna...
Spero di aver rimediato con l'incipit del post: se vuoi, posso eliminarla, la foto. Ma mi spiacerebbe: è davvero bellissima!

Fammi sapere.