giovedì 6 novembre 2008

Uòlter e la piazza:
alla ricerca del tempo perduto

Questa me la dovete spiegare, perché io non la capisco proprio. Dall'altra parte dell'oceano Obama vince le elezioni e il PD (il PD!!!) scende in piazza per festeggiare! Dopo mesi durante i quali ci ha asfissiato con il loft; con le riunioni carbonare dei soliti sospetti; dopo che si è chiamato fuori dalla manifestazione dell'11 ottobre indetta dall'Idv per raccogliere firme contro il Lodo Alfano perché «in Italia, per fortuna, non siamo in un regime, ma c'è ancora la democrazia». Poi, improvvisamente, gusta il dolce sapore del bagno di folla della manifestazione del 25 ottobre, tanto da arrivare a smentirsi nel giro di 14 giorni («c'è un'aria che si fa irrespirabile. Un'aria di piombo. Una sensazione di pensiero unico che si diffonde»), e che ti fa?
Riscende in piazza
a festeggiare...

R
icorrere a queste manifestazioni para-sportive per esprimere gradimento o censura politica non mi piacciono e non le capisco: perché allora il suo PD non è sceso in piazza nel dicembre scorso per protestare contro la vergogna delle elezioni in Russia? Semplice, a parer mio: non avendo frecce al suo arco - ma, più verosimilmente, non avendo neppure un arco - si attacca al carro del vincitore. Di uno qualunque.
Lo aspetto al varco nel 2009 con un'altra manifestazione a Piazza del Pantheon: ci saranno le elezioni nel Kordofan. C'è chi ha l'Homo globalis e chi deve accontentarsi ancora di un misero Homo erectus non ancora sapiens.

43 commenti:

calamar ha detto...

Purtroppo non sa come trovare visibilità. Non sa come rendersi credibile. Una classe dirigente che non è stato ancora capace di dare dei valori di riferimento al PD e che continuamente vaga alla ricerca di una linea politica coerente.
Sono disgustato.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Calamar, sono contenta che il primo commento arrivi da chi - come te - questa brutta storia, la vede come la vedo io: credo si stia davvero rasentando il ridicolo. Un abbraccio.

Bruno ha detto...

quando ho sentito la notizia non ci volevo credere......... non capisco il senso neanche io.....ma se ci pensi, bastian, nel giro di 24 ore dal risultato delle elezioni ne abbiamo gia' fatte tante di fugure di merda tra i MEMBRI del PDL e il PD.......

Martina Buckley ha detto...

Bastian, sottoscrivo al 100%. Questo PD è insulso e, come ha detto Calamar, senza punti di riferimento. Non ha idea di come fare opposizione e di come essere innovativo.
Una "festa in piazza" del genere ha davvero del ridicolo, proveninete da un raggruppamento che non è in grado di fronteggiare quell'omuncolo di Berlusconi o di incazzarsi (scusate il francesismo) davvero ed una volta per tutte contro il fascismo ed il razzismo dilagante. Spero che qualcuno glielo spieghi al povero Barack che quella manifestazione in realtà non sarà per lui ma per le menti povere del PD che non sanno più come autogratificarsi.
Ma forse nessuno glielo dovrà spiegare: l'avrà capito già da tempo. L'Italia non ha una buona fama all'estero.
XXX

Bastian Cuntrari ha detto...

@Bruno, quanto a figure di merda credo siamo i detentori di qualche Guinness dei primati. Ma una, cazzo! una sola potevamo pure risparmiarcela!!
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Martina, uno dei film che più mi piacevano quand'ero ragazzina era "L'uomo invisibile", vecchissimo, in bianco e nero, ma che passavano spesso in TV: cosa avrei dato per avere qualche goccia di quel siero che regalava l'invisibilità!
Se ne avessi un po' adesso, porterei ad Obama un giornale aperto sulla pagina della "festa paesana" organizzata dal Uòlter: credo che riuscirei a vedere se ha ancora le tonsille, mentre si sganascia dal ridere...
Ti abbraccio e - nonostante il freddo che immagino già si faccia sentire da te - un po' ti invidio...

Rouge ha detto...

Non commento, ho già detto tutto da me nei giorni scorsi. Meno male che anche all'interno del Pd qualcuno la prende con ironia: Arturo Parisi: "sarà difficile riprendersi l'Abruzzo, però abbiamo vinto in Ohio".

Bastian Cuntrari ha detto...

@Rouge, credevo che la spettacolare battuta fosse tua!
E invece Parisi l'ha detta davvero!
Bellissima citazione: un po' di buonumore non guasta e, a questo punto, bisogna rivalutare l'ex Ministro della Difesa prodiano. Almeno ha sense of humor e non è poco...
Un bacione.

Franco ha detto...

Cara mia... Il mondo cambia, loro no. E' bello riempirsi la bocca di change, change, change... Ma a me ricordano solo giucas casella prima di camminare sulle braci...

Bastian Cuntrari ha detto...

@Franco, me n'ero dimenticata!
Ho rivisto il video su YouTube e mi sono pisciata addosso!!!
È alla fine, dopo l'allessata di Rispoli... ahahahaha!!!
Bravo! E a presto.

Icekent ha detto...

dunque, facciamo la conta.
prima ci stava Che Guevara, un rivoluzionario che sperava di tirar fuori il suo popolo dalla diffusa povertà. poi un presidente democratico, tal Kennedy John Fitzgerald, gli fa l'embargo. si continuano a vendere le magliette del Che e basta.
Poi abbiamo avuto, nell'ordine, il subcomandante Marcos, Blair, Jospin, Zapatero, siamo passati per il povero Olof Palme, poi...boh, ci sarà qualcun altro.
insomma, una bella visione del futuro.
romantica, si, ma ambientata in altri contesti, con altre storie alle spalle, senza mafie e chiese.
ah, pure qualche prete ci hanno messo in mezzo.
ma di concreto, un cazzo.
mi chiedo, non sarà che questa mancanza di concretezza nell'evoluzione politica della sinistra (oddio, evoluzione...bah!) sia proprio il motivo della poca presa della sinistra su chi pensa che dovrebbe votarli?
non sarà che non sanno veramente cosa caspita fare? che più che dire I Care, Yes We Can, Hasta Siempre, non sanno fare?

Bastian Cuntrari ha detto...

@Icekent, mi piace: "... questa mancanza di concretezza nell'evoluzione politica della sinistra...". Molto probabilmente hai ragione: vanno avanti per schemi (cui appiccicano gli immancabili slogan) già ampiamente collaudati e sperano che il miracolo si ripeta. Ma cambiare, nisba. Hai visto mai che - cambiando l'ordine degli addendi - il risultato cambi? Non saprebbero più da che parte cominciare per inventare qualcosa che sia farina del loro sacco.
Un salutone.

il Russo ha detto...

Allora, ci sarà uno che dissente in questo coro di hip hip hurrà per la perfida Bastian? Dunque, dunque... Eccomi!
Seriamente: no, non credo che sia più di tanto strumentale l'accodarsi del PD alla gioia per l'elezione di Obama.
Uolter, quando ancora Obama non se lo cacava nessuno (2005) faceva tavole rotonde invitandolo qua in Italia (verificale da Repubblica di oggi), ha sponsorizzato e scritto l'introduzione al libro dell'oggi neo presidente degli USA quando tutti pensavano ad una vittoria della Clinton alle primarie, è andato negli States per la proclamazione di Obama a candidato, ai tempi dell'"Ulivo Mondiale", i più giovani non ricorderanno ma due vecchie ciabatte come me e te Bastian si, era il primo che faceva incontri con Blair e Clinton per stringere alleanze oltre l'Europa, infine l'Unione prima e il PD poi ha sempre condannato (non in toto purtroppo) la politica dei repubblicani e di Bush, quindi è logico che festeggino per i democratici.
Mi spiace ma, una volta tanto, non credo nella malafede per la gioia dell'ammmericano Uolter e del suo partito, piuttosto in quella di Parisi che da mesi cerca di far casino a tutti i costi e di Silvio che darà consigli a Obama si, ma queste sono altre storie....

Bruno ha detto...

beh..ho parlato troppo in fretta....... Uolter ha festeggiato e non capivo il senso....ma oggi lo psiconano è spuntato puntuale come un orologio...... bello alto e abbronzato.......ecco la nostra bella figura di merda che incomincia a girare sui net di tutto il mondo...GRAZIE
......

Joe ha detto...

Non importa un fico se che Uolter appoggia Obama o no. I cambiamenti che propone Obama lui non li immagina neppure nei suoi sogni. Infatti non ha ne' immaginazione ne' capacita' di opporsi ai soprusi del governo. A lui piace invece razzolare felicemente nei vecchissimi giochi di una politica putrescente con i soliti scambi di sedie con agli altri membri della casta.

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ ha detto...

Parole sante, anche Mcain farebbe più opposizione del ns PD
Ma dove sono andati tutti i comunisti con le palle quadrate che si lamentavano per ogni cosa.
Oggi facciamo più opposizione dai blog che al parlamento, le leggi le controllano i giornalisti quelli seri, per accorgersi che tra le rige c'è una postilla che ci frega.
Basta aspettiamo il vento americano
o solo la speranza di sperare in qualcosa di diverso.
Un abbraccio Sisifo

la bislacca ha detto...

Guarda, Bastian: a me Veltroni fa anche tenerezza. Vederlo manifestare e "vantarsi" della vittoria di Obama come fosse un suo successo personale, mi ha fatto sorridere. Sì: oramai sorrido come un'ebete.
:-)

Martina Buckley ha detto...

Nel frattempo, direi di abbronzarci tutti per solidarietà.
Vado a dormire che ogni volta che apro i blog italiani ne sento di tutti i colori... e giuro che quest'ultima era una battuta involontaria!
:D

Blogger ha detto...

Bastian, che dire, raschiare il fondo non basta, vedrai il party che organizzeranno per capodanno a New York!

Ho scritto un post su Obama in Italia, fatti un giro.
A presto sul mio o tuo spazio.
Blogger

riccardo gavioso ha detto...

del resto si sa che siamo più un popolo di spettatori che di sportivi... che tristezza :(

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ ha detto...

Ciao ho scritto un post e non so perchè ho pensato cosa ne penserà Bastian o la Sora Lucia.
Mi devo preoccupare ho qualche sindrome strana????
Però son contento aspetto un tuo commento.Ciao a presto Sisifo

Bastian Cuntrari ha detto...

@Russo, mi sa che devi cambiare il tuo nick in "Bastian Cuntrari 2"!
Ma veniamo a noi: nel 2005, questa "quaglia", il Uòlter nazionale non se lo filava proprio, per cui prendo per buone le tue info su Veltroni supporter della prima ora. Ma questo non toglie che la festa in piazza continui a trovarla ridicola! Girellando sul web non ho trovato manifestazioni simili in nessuna delle capitali europee: chi ha esultato, lo ha fatto compostamente, magari con dibattiti, tavole rotonde, approfondimenti...
Nessuno con kermesse paesane da fiera della frittella!
E girellando girellando, vedo che ad agosto di quest'anno una nutrita delegazione del PD (nutrita?? ma se c'era pure Fassino!!!) è andata a Denver alla Convention del Partito Democratico (quello americano): be', Uòlter non l'ha neppure incontrato, Obama. O meglio: Obama non se l'è nemmeno cagato, il Uòlter. Tant'è che quest'ultimo s'è dovuto accontentare di essere ricevuto dalla settima degli unici figli di Bob Kennedy, Kerry...
Ha scritto l'introduzione alla traduzione italiana del libro di Obama (L'audacia della speranza): ma Obama lo sa? Mi dici che ha tenuto Tavole Rotonde invitandolo qua... Ma c'è mai venuto, lui?
Allora io domani invito un po' di amici per una pizza e invito pure Obama: mica mi posso vestire delle penne del pavone per questo!
E poi, bella gioia, vecchia ciabatta ci sarai!
Io sono una pantofolina rosa, col tacchetto, tutta tempestata di diamanti e con le piumette di cigno sopra: un po' all'antica, magari, ma certo non di pezza scozzese pelosa come te!!!
Un bacione!

Bastian Cuntrari ha detto...

@Bruno, continuo a sostenere (e 'sta volta, non scherzo) che un'approfondita visita neurologica gli ci vorrebbe: non posso credere che si renda conto di tutti gli sfondoni che dice!!! Siamo diventati i buffoni di corte - esternatori oltretutto di un umorismo becero e cafone - del mondo intero!
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Joe, ti quoto.
Leggo su Repubblica di ieri questa affermazione del Uòlter nazionale: "Io credo all’insostituibilità dell’America. Il mondo non può accettare l’isolamento degli USA, non può rinunciare alla sua leadership morale".
Ma non c'era anche lui in piazza, quando attivista della Fgci o dello storico PCI, si bruciavano le bandiere Amerikane? Il verbo che hai usato, "razzolare", rende l'idea di questo galletto senza immaginazione che si sta ricostruendo una verginità tutta occidentale, su un vuoto pneumatico di idee...
XXX

Bastian Cuntrari ha detto...

@Sisifo, McCain - se mai entrasse nel PD - sarebbe visto come il fumo negli occhi! Leggo che "McCain è visto dall'opinione pubblica come un battitore libero e ha votato in maniera indipendente alle linee di partito diverse volte".
Te lo immagini uno che - in Italia - non sa piegarsi a 90° ai diktat del partito??
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Bislaccona mia, ma almeno Uòlter una cosa buona l'ha fatta! Strapparti un sorriso è un'impresa, di questi tempi, cavolo!!
Un bacio grosso grosso...

Bastian Cuntrari ha detto...

@Martina, la mia super abbronzatura croata se n'è andata tutta nello scarico della doccia: sto pensando di farmi un po' di lampade...
Chissà se così il Uòlter farà una festa in piazza anche per me!
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Blogger, non me lo dovevi fare...
L'ho fatto un Capodanno a New York (a Times Square) e poi - la mattina - davanti alla sede del Municipio, ho ascoltato Liza Minnelli che cantava "New York, New York"!!
Vengo a trovarti: a dopo!

Bastian Cuntrari ha detto...

@Riccardo, già che c'era poteva festeggiare anche la Roma che aveva vinto col Chelsea: due piccioni con una fava!
Buona giornata, amico.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Sisifo, o io o quella cretina di Sora Lucia, sicuramente passiamo...
Un beso!

XPX ha detto...

E' l'unico festeggiamento che può fare: tenerezza.

3my78 ha detto...

Io ti rispondo così:

http://it.youtube.com/watch?v=mV5Zs2dM6Pk

Da seguire la prima parte:-)
Ciao Bastian ^_^

Bastian Cuntrari ha detto...

@xpx, ma come sei buooonooo!!!!
A presto!

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Cara bastian, io per ora non mi sento di dare giudizi, sono troppo deluso da questa Italia e quindi scadrei nella volgarità.
Un abbraccio

Bastian Cuntrari ha detto...

@3my78, visto. Ma se me lo segnali per l'incontro Veltroni-Obama del 2005, replico dicendoti che non lo ha incontrato come esponente del PD, ma - presumo - come sindaco di Roma. Tre anni fa, quando era "solo" un senatore, Obama avrebbe incontrato chiunque.
Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Schiavi o Liberi, hai paura di scadere nella volgarità qui da me??? Ma hai visto quante volte io ho scritto "cazzo", cazzo? Scrivi se vuoi, caro, sii volgare e dì quello che vuoi: è liberatorio!
Un bacione.

il Russo ha detto...

Mamma mia, giornata travagliata, che tu sia una sexi pantofolina rosa non l'ho mai messo in dubbio, anzi, sai di potermi annoverare nella schiera dei tuoi fans più sbavanti...
A parte gl ischerzi, no della tavola rotonda del 2005 c'è tanto di foto, partecipò anche il direttore di Liberazione oltre a Uolter e Obama, gli altri non me li ricordo.
Ribadisco quel che ho detto sull'ulivo mondiale e tutto il resto, è ammerigano nell'anima ed ha creato il PD cercando di somigliare alla versione originale statunitense, indi per cui per lui andare in piazza a festeggiare quando vince un democratico è normale, l'avrebbe fatto quattro anni fa con Kerry, figurati se non l'avrebbe fatto oggi con Obama.
Se avete voglia di fargli le pulci avete miliardi di occasioni (ma che, ve le devo suggerire io?) ma in questo caso avete ciccato...
Un bacione pantofolina da una sgangherata espadrilla!

Bastian Cuntrari ha detto...

@Russo ammmooore!
Non parlavo del 2005, quando ha incontrato "un senatore" americano (che magari all'epoca neanche pensava alla corsa per la Casa Bianca), ma di adesso, a.d. 2008!
Mi dici che il Uòlter "è ammerigano nell'anima":
non mi ripeto qui, ma l'ho rammentato a Joe (commento delle 11:56). Ammeriganoooo???
Ex Fgci, ex PCI, ex bruciabandiere USA, ex....?
Ma dàiii!!!!
A Roma - per due cape toste come noi che non ammettono di "ciccare" - si dice che "o patti o vinci": tradotto, o pareggi o vinci. Be', va là, chiudiamola in pareggio, perché sono buona...
Un bacio grosso, pantofolone!

gap ha detto...

Dopo lo stucchevole scambio di profondi pensieri tra te e il russo, sbavanti bloggher (che schifo, mi fate venire in mente i Visitors), reputo inutile intervenire con la mia prolissità. Un paio di cosette brevi brevi.
Ma se volete, te cara Bastianella e i tuoi innumerevoli fans, prendervela con il Pd mi permetto qualche consiglio.
Binetti
Calearo
Colaninno
Parisi stesso a parte le battute
Rutelli
e mi fermo per non essere troppo lungo ed elencare non solo nomi ma fatti o non fatti (scegli tu).
La festa per Obama mi sembra una pagliuzza. Lo sai come la penso su Veltroni.
Se non sono di troppo, un bacino.

3my78 ha detto...

Bastian mi perdi colpi:-) Te lo segnalo per dirti che Obama con Veltroni non c'entra una pippa! E ribadisco: Veltroni è vergognoso per la faccia di bronzo che si ritrova.
Saluti:-)

Bastian Cuntrari ha detto...

@Gap, gelosone mio!
Ma sì, hai ragione: di figuranti nel PD che ne sono parecchi, ma - scusa - il festino di Veltroni era proprio irresistibile!
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@3my78, be'... proprio niente niente, no. Il Russo - che ci capisce - ha ricordato un incontro di 3 anni fa tra il Uòlter e il senatore Obama.
Ora, nel senso di adesso (e qui ci troviamo d'accordo...) non c'entra una mazza!
Buon week end.

il Russo ha detto...

Giusto per la precisione, poi pari e patta e peace and love alla Uolter, ma Uolter al massimo in vita sua ha bruciato una lampadina, manco quelli de il Giornale ci credono quando lo dicono che bruciasse le bandiere Usa, fidati!
Un bacione forte alla faccia del preciso ma gelosissimo Gap.