mercoledì 16 settembre 2009

Silvius aquilani in chaletibus
in hibernis conlocavit

La frase originale - dalla quale ho ricavato il titolo - era questa: " Caesar exercitum... in civitatibus... in hibernis conlocavit" (liberamente: Cesare fece svernare l'esercito nelle città), in De bello gallico, 3.29.3. Mi stava sulle palle, tradurre Giulio Cesare. In primis (eh eh...) perché raccontava sempre di guerra, di spedizioni e di conquiste. In secundis, perché scriveva in terza persona, manco le avesse fatte qualcun altro, tutte quelle cose!

Hai voglia a sgolarsi il prof. di latino per farmi capire che l'artifizio linguistico era impiegato per evitare il coinvolgimento emotivo, per essere
distaccato: col cazzo! Scriveva in terza persona perché così dava l'impressione di dispensare il Verbo, la Verità Assoluta. E di narrare la Storia. E non sarà un caso che Asinio Pollione, Lucano e Cassio lo accusassero di non essere obiettivo e di aver scritto un’opera tendenziosa per motivi esclusivamente personali!

E ora, a distanza di lustri, ariecchetelo tiè!, un altro che parla in terza persona:
"Questo strapotere (strapotere???, ndr) voleva che si registrasse alle cinque di pomeriggio perchè è anche proprietario del Milan che gioca stasera. Il Presidente del Consiglio avrebbe voluto trepidare per la sua squadra". E invece no: eccolo lì, a parlare 20 minuti delle case consegnate ai terremotati (fornite dalla provincia di Trento, ma questo poco importa...) e 2 ore a sproloquiare sul resto e ad offendere tutti. Credo però che i telespettatori non siano caduti nella trappola, se è vero che lo share di Canale 5 in prima serata ha superato quello di Porta a Porta: mandavano in onda "L'onore e il rispetto". Appunto.
Aspettando Godot. Anzi, Bruto.

30 commenti:

Rouge ha detto...

Beh, in terza persona parlavano pure Maradona e il Mago Otelma. Vedi te che compagnia.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Rouge, pure loro mi stavano sulle palle: e pensa un po', Maradona più di Otelma! Non parliamo poi di quelli che parlano in prima persona plurale!!! Li farei fuori volentieri...
Un bacione.

Che tempismo, eh? Ora non faccio più la pubblicità a Guido!

duhangst ha detto...

Terza persona o no, io sono di quelli che ieri si è letto un bel libro piuttosto che ascoltarlo.

Alessandro Arcuri ha detto...

Aoh ammazza come parli imparato! ;-)

(Io ieri sera ho pure acceso una candela ^__^)

ANNA ha detto...

E speriamo vivamente che Bruto arrivi presto a fare quello che NOI tutti vorremmo fare!!!! Piccolo appunto sulle "case" dell'Aquila: mi dispiace deludere chi pone ancora speranza nelle parole del fanfarone, arriveranno presto e in parte sono già lì le casette (di legno) tipo baita in miniatura ad accogliere le famiglie sfollate! Per quanto riguarda le case (quelle vere e proprie) ahimè ho saputo da fonti certe (certissime) che sono ufficialmente in progettazione, ufficiosamente NON SI SA SE E QUANDO LE COSTRUIRANNO!

Ciao Bastian kiss

Ormoled ha detto...

Io che di latino nono capisco una cippa mi spavento ogni volta che sento tanta roba, per fortuna poi torni a pralare il mio linguaggio :P
Il parlare in terza persona mi sa un modo per non prendersi le propie responsabilità, e nei peggiori dei casi per prenderti per i fondelli.
Ieri non ho guardato neanch'io la trasmissione, che comunque di solito non guardo, ho già abbastanza nausea nel leggere le notizie su quello che è stato detto.
Ciao.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Io ho passato la serata tra internet e il libro di Nietzsche " Così parlò Zarathustra". Non mi piace molto come filosofo, ma sempre meglio che le porcherie televisive.
Non posso nascondere però, una certa soddisfazione.
Un abbraccio

Bruno ha detto...

ieri sera mi aveva fatto godere (purtroppo non per la situazione ma per come avrei interpretato la serata)un post di Anna (misskappa) letto verso le 19.30, ho visto 15 min del reality show indotto dall'aborto vivente e dal miglior presidente del consiglio degli ultimi 150 anni comparando le immagini con cio' che ha scritto Anna, ho GODUTO sta mattina leggendo i giornali del flop mediatico di questa banda di pagliacci. Avrà da finire prima o poi sta storia.......eppure su qualche blog di destra qualcuno ha avuto anche il coraggio di scrivere: ieri sera ha detto, ha promesso, ha assicurato.......

il Russo ha detto...

Io uno brutto te lo potrei anche trovare, l'ultimo Bruto che mi viene in mente fu quel tipo armato di cavalletto fotografico in piazza Navona al 31 dicembre di qualche anno fa: ricordi?

silvano ha detto...

Stiamo aspettando tutti Bruto, visto che un Macduff probabilemente non lo troviamo.
http://31canzoni.blogspot.com/2009/09/sara-bruto-o-sara-macduff.html

ciao.

fabio r. ha detto...

certo che è una bella nemesi la sconfitta di auditel contro un programma in un'altra SUA rete che si chiama l'onore ed il rispetto, no?

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Ma non ho capito...dici che Giulio Cesare si è comprato il Milan? :-D

il monticiano ha detto...

Ma vuoi sapere che ho pensato? Sta a vedere che Bastian Cuntrari proprio per fare onore al proprio nickname si è messa comodamente seduta davanti al suo TV ed avrà ascoltato, rapita, il soliloquio - o lo sproloquio - di "quelo". Alla faccia di chi ha cambiato canale. Che ci siamo persi.

enne ha detto...

Ti dirò. L'ho ascoltato a tratti, alternandolo a tale ispettore Coliandro (l'attor bono Giampiero Morelli), che recita sostanzialmente la parte di un ispettore di polizia che tanto sveglio non pare.
Il cav mi ha fatto paura: oramai sembra un uomo plastificato.
Oramai non seguo più di tanto, cara Bastian. In questo periodo ho altro per la testa, e poi onestamente non se ne può più.
Una cosa, però.
Credo fermamente nella buona fede e nella competenza di Bertolaso e della protezione civile tutta. e credo che quelle case saranno consegnate nei tempi promessi.
Cesare? Mi piaceva tradurlo solo perchè era facile. ;-)

enne ha detto...

Scusa ripetizioni ed imprecisioni: non "c'ho la testa".
bacione.

Punzy ha detto...

secondo me Bruto non si fara' attendere tanto...io odiavo tradurre dal latino, tranne Cicerone, perche' mi esaltava (ho sempre avuto un debole per gli oratori :) )

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Russo, l'ho conosciuto, è di un paese vicino al mio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Duhangst, io avevo Numb3rs!
Ciauuu...

Bastian Cuntrari ha detto...

@Ale, magari scrivo cazzate, ma non sono proprio una capra-capra...
Bacio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Anna, chioso sull'appunto relativo alle case. Non sono un ingegnere civile, motivo per cui non so che tipo di problemi possano sorgere per l'edificazione di case "vere" e antisismiche nel territorio de L'Aquila. Quello che ritengo sia credibile è che la "ricostruzione" delle case crollate nel centro della città (che sono quelle che gli aquilani, e li capisco, reclamano a gran voce) non sia proprio agevole. L'Aquila non è assimilabile ad uno dei paesini colpiti dal sisma in Friuli: è una città, con strade importanti e vicoli, case di civile abitazione e negozi, monumenti, chiese secolari ed edifici pubblici.

Da quel che ho sentito, gli abitanti de L'Aquila rivogliono le loro case, non nuove case, in altri quartieri, diversi da dove sono le loro radici. E ribadisco, li posso capire. Qualunque governo - non solo questo - si troverebbe davanti ad un impegno immane per soddisfare questi desiderata. E - a qualunque governo - darei i tempi necessari. Al di là dei proclami, ovviamente.

Con l'affetto di sempre.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Ormoled, anche a me suona a volte come un sussiegoso chiamarsi fuori; ma più spesso come un parlare dal piedistallo.
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Schiavi o Liberi, la soddisfazione per il flop credo sia stata di tutti.
Non vedo proprio "Porta a Porta": figurarsi quando c'è iddu...
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Bruno, per motivi strettamente personali non leggo più i post di MissKappa. Ma posso bene immaginare la tua goduria!
Un bacio, caro.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Russo, si! Ma non lo ricordavo: ho cercato con Google...
Aho', ma che me stai a fa' er Mike redivivo della situazzione, co' 'sti quizze???
Ciao!

Bastian Cuntrari ha detto...

@Silvano, letto!
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Fabio, il mio prof. preferito!
Sì, anche a me ha colpito parecchio l'arma usata dalla Giustizia Compensatrice per l'affondo letale! E mi fa piacere che non ti sia sfuggito.
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Vincenzo, non saprei... ma credo che Cesare tifi Roma... ahahah!!
Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Monty!!! prrrrrrr....
Un bacio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Enne, sulla protezione civile - anche non menzionando Bertolaso, ma fa lo stesso - ho già detto rispondendo ad Anna, e la penso come te e mi fido: non credo che siano politicizzati. Anche se di questi tempi tutto sembra doversi buttare in politica. E il gioco mi ha un po' stufato.
Hai ragione, Cesare era facile, ma pallosissimo: preferivo qualcosa di più difficilottino, ma più intrigante.

Ti abbraccio, gemellina.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Punzy, vero per Cicerone!
Ma siamo facili ad infiammarci noi due, o sbaglio??
Un bacione.