domenica 5 luglio 2009

Elogio della sculacciata.
Ma anche delle sberle.

È un po' che mi rode parecchio il chiccherone: motivo per cui ogni cosa - che di solito semplicemente mi irrita - in questi giorni viene elevata ad "n" e mi fa proprio incazzare.

Incazzatura # 1
Sono al mare e sto facendo il bagno, un po' lontano dalla riva: una signora di una certa età si sta apprestando anche lei a trovare ristoro. Entra piano e si bagna, facendo coppa con la mano, lo stomaco e il petto. L'acqua non è fredda (ma neanche calda...) e lei indugia, procedendo piano con il rito delle abluzioni per abituarsi alla temperatura. Dalla riva, un ragazzino di una decina di anni, scatta correndo alla volta dell'acqua a 50 centimetri di distanza dalla signora e la schizza, facendola sobbalzare. La madre - che lo ha seguito con gli occhi - gli grida: "...Andre'...", e basta. Andre' riesce dall'acqua, si allontana di un paio di metri, riprende la rincorsa e 'stavolta si tuffa a 25 centimetri dalla povera donna. "...Andre'..." (sempre e solo questo) lo redarguisce svogliatamente mammina cara. Manco p' o' cazzo! Andre' riesce dall'acqua, prende la rincorsa e fa la "bomba" a un micron dalla signora: la quale lentamente si gira ed esce, rinunciando a fare il bagno. Andre', il cucciolo d'uomo (alla Mowgli, ma allevato da lupi analfabeti) è un po' seccato perché il divertimento è finito. Mammina cara - intanto - scuote mestamente la testa e torna ad immergersi nella lettura dell'ultimo romanzo di Liala. Al cucciolo d'uomo - a anche a mammina cara - riservo una educativa sculacciata virtuale gratis.

Incazzatura # 2
La sera, al tg del La7, c'è un servizio sulla tragedia di Viareggio. Il cameraman, sul luogo, inquadra un gruppo di "turisti del disastro": italiche famigliole in bicicletta (papino, mammina cara e cuccioli d'uomo e/o di donna). Intervistano anche una viareggina: conferma che sono giorni che c'è questo viavai. "I grandi fanno anche le riprese col telefonino! Ma non è giusto che i bambini vedano queste cose terribili...". Santa donna, educatrice senza laurea, ma con uno strabiliante buonsenso! Non sa che è in nome della perpetuazione della specie questo pellegrinaggio voyeristico: sennò corriamo il rischio che si estingua la razza dei coglioni che - su strade e autostrade - rallentano l'andatura e si quasi si fermano per guardare un incidente! Ai genitori - turisti dei disastri - offro sberle a mano aperta, tipo "Amici miei".

Incazzatura # 3
A costo di suscitare risentimento e magari riprovazione, dico comunque la mia. Con tutto il massimo rispetto ed il dolore per la tragedia di Viareggio, non capisco proprio la faccenda dei funerali Stato. Leggo su Wiki quando e per chi potrebbero celebrarsi queste esequie e - nella fattispecie - questo non è il caso. In realtà non ho capito neanche i funerali di Stato a L'Aquila: altro sarebbe stato parlare di cerimonie funebri "a carico dello Stato". Trovo una vecchia notizia, qui: 8 morti in un incidente stradale sull'A4. E niente funerali di Stato. Cos'è che fa scattare dunque il privilegio? Il numero delle vittime? E qual è il "tetto" da raggiungere? Ho l'impressione che - nel vuoto pneumatico che ci circonda - si cerchino con il lanternino motivi di aggregazione, momenti da libro Cuore e forzati abbracci da "volemose bbene". Ma rimangono, a mio avviso, tristi passerelle per i politici di turno, qualunque sia la loro appartenenza politica; ancor più volgari ed infami perché sfruttano un dolore ed un cordoglio vero e intenso solo per mettersi in mostra e poter dire "Io c'ero!".
Per loro le sberle non sono sufficienti: calci in culo ci vogliono!

29 commenti:

il monticiano ha detto...

Se la cosa può calmare le tue incazzature, a parte un paio di litri di camomilla, ti sono vicino e accetta, ti prego, tutta la mia solidarietà.
Tre incazzature al giorno toglieranno qualcosa di torno o no?

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Tre episodi tutti significativi, ma il secondo lo racconti che mi hai fatto piegare in due dal ridere. Malgrado, anch'io sia frequentemente vittima di tali idioti, il modo adeguato con cui li tratti mi compensa di tanti inutili code lungo autostrade e tangenziali :)

fabio r. ha detto...

mi associo alle punizioni...

Bastian Cuntrari ha detto...

@Monty, grazie per la camomilla, ma declino l'invito a sorbirmi l'immonda brodazza: è roba da malati!!
Quanto alla tua chisa finale, sì.
Tre incazzature al giorno qualcosa lo tolgono di torno: il buonumore.
Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Vincenzo, bella gioia!
Allora la prossima volta che sarai in coda sull'autostrada e accerterai che è colpa dei coglionazzi, sappi che la tua Bastian Cuntrari è pronta per lo sberlone di rito.
Buona domenica.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Fabio, il conforto di un educatore come te mi fa sentire un po' (ma poco, eh?) meno malvagia.
Un bacione, caro amico.

ANNA ha detto...

Parto dall'ultima, penso che i Funerali di Stato siano quando lo STATO si sente in colpa, la classica coda di paglia e allora fa capire che il dolore ha colpito anche il governo e che non sono così stronzi come si pensa! Quindi mo pensiamo che sono stronzi e ipocriti! E' pur sempre qualcosa in più!
Andrè e il cuore di mamma, da mamma posso capire quali sadici meccanismi si inneschino nel cervello di una donna "vittima" del frutto del suo sangue... ma da donna NON ESISTE PROPRIO! Andrè al primo tuffo avrebbe avuto l'abbronzatura stile pomodoro dove di solito resta il bianco! ;)

La seconda non la commento perchè ci vorrebbe quel certo stile che a me manca... finirei col dire cose orribili su persone orribili! Peggio degli avvoltoi! :(

Franco ha detto...

Bastian, che dire? Condivido al 100%.
Fanculo i bimbiminchia e i loro generatori!

Martina Buckley ha detto...

Bastian, standing ovation! Soprattuto per gli sganascioni ai genitori di bambini rompi*beep* sulle spiagge, che va detto io non frequento, ma uno dei miei ultimi ricordi di questi sudaticci mucchi selvaggi, anche chiamate spiagge di riviera italiana, è di un bambino che qualche anno fa mi tirò una pallonata in piena schiena, al ché mi voltai con sguardo da psychokiller e con voce assassina gli intimai "la prossima volta ti faccio a pezzi il pallone". Il moccioso se ne andò con sguardo atterrito sussurrando un "ma non è colpa mia". La madre, sfrigolante al sole a tre metri di distanza non mosse un dito. Encefalogramma piatto.
:D

il Russo ha detto...

Il problema è che i primi da sculacciare in giro sarebbero gli adulti...

Bruno ha detto...

che dire? mi associo.....e non racconto i miei vicini di spiaggia di ieri...neanche un posto appartato per un po' di relax si riesce a trovare ......... altro che sculacciate...a calci in culo...

duhangst ha detto...

Avessi fatto come il bambino, avrei preso uno sberlone da mia madre e poi anche dalla signora su invito di mia madre..

Bastian Cuntrari ha detto...

@Anna, mi fa piacere che tu abbia commentato sui funerali di Stato, che è stato il capitoletto più difficile da scrivere.
Dici in qualche modo che lo Stato si sente in colpa e cerca di rimediare con le esequie riparatorie.
Ma se volessimo fare questione di lana caprina, potremmo - per quasi ogni evento luttuoso - riuscire ad addebitarne la colpa allo Stato. Lo scippatore in moto che trascina e ammazza la vecchietta per rubarle la pensione? Problema di criminalità e di sicurezza: colpa dello Stato. Il rapinatore in banca che ammazza il cassiere? Idem.
Sai che ti dico? Che in questo modo, decretando funerali di Stato e lutto nazionale per ogni tragedia che ci colpisce (con tutto il rispetto - ripeto - per le vittime), iniziano a perdere valore le esequie di Stato per fatti davvero eccezionali. E sto pensando, ad esempio, ai funerali di Falcone e Borsellino...
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Franco, ihihih!!!
Ma niente "ti adoro Bastian" 'sto giro?
Cavolo, ci speravo...
Un bacio, comunque.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Martina, hai detto bene! Certe pseudo mamme hanno davvero l'encefalogramma piatto: basta guardare quel che leggono in spiaggia!
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Russo, quotato al 100%: soprattutto perché sono - come educatori - un fallimento su tutta la linea. Ma tu, al piccolo Russo, ogni tanto una sculacciata gliela dai, nonnino caro?
Besos.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Bruno, io sono più fortunata: vivendo a Ostia ed essendo anche il mio datore di lavoro, posso andare al mare anche quando non c'è la calca! Invidia?
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Duhangst, ti spiace dare un bacio a tua madre da parte mia? Gran donna...
A presto, caro.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Incazzata forte eh? Un sorriso per tirarti su :-)))

Bastian Cuntrari ha detto...

@Daniele, grazie!
È anche voglia di ferie, però...
Non sono sempre così acida!
Un bacione.

Luz ha detto...

D'accordo su tutti e tre i motivi dell'incazzatura, la penso esattamente allo stesso modo, ma il ragazzino, il tenero Andrè, bisognava affogarlo!!!

Bastian Cuntrari ha detto...

@Luz, stavo troppo bene in acqua e non avevo voglia di muovermi troppo: ma la prossima volta lo tiro giù per le gambe! D'altra parte è notorio che a Ostia ci siano squali affamati!!
Ti abbraccio, cara.

O.T.: è sopportabile "lui" in questo periodo, o è più scassaminchia del solito?

Gap ha detto...

Scassaminchia for ever a rapporto.
Ti sei buttata sul facile per raccogliere applausi a scena aperta.
Trovami qualcuno che non sia d'accordo con te e lo rinchiudiamo.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Scassaminchia, veramente mi aspettavo un coro di proteste sui funerali di Stato, visto che - neanche sui giornali - è stata sollevata la questione dell'inopportunità. Insomma, tutti lo pensano, ma si guardano bene dal dichiaralo apertamente, per non ferire la "sensibilità" di qualcuno.
Be', allora W ME che lo dico chiaro e tondo!
Ciao, strarompi polemico...

Ormoled ha detto...

Per queste cose CERCO di non arrabbiarmi più. Piuttosto se posso, nel caso mi trovassi davanti un bimbetto pirla, gli tiro quattro insolenze, cosa che fa decisamente stare meglio. Per il resto ti quoto al 100%, dal turismo macabro ai funerali di stato indetti per ogni cosa che fa un po di clamore.
Ad ogni modo una riga di sberle all'amici miei sta sempre bene (con supercazzola prematurata).
Ciao

Bastian Cuntrari ha detto...

@Ormoled, ma lo sai che - dopo questo post - mi sono riguardata per la 300^ volta "Amici miei"? Che filmone, ragazzi!!
Bacio.

enne ha detto...

Mi fa piacere che ci si incazzi per gli stessi motivi, Bastian.
Alla faccenda dei funerali di Stato avevo pensato anch'io, anche in altre occasioni.
Alla maleducazione della gente ci penso ogni giorno.
E, detto tra noi, solidarizzo decisamente per la povera signora che voleva fare un bagno: io, per entrare, ci metto un'ora, con o senza quel giovine bifolco di Andrè.

enne ha detto...

Solidarizzo CON. Accidenti a quanto sono precisina. :-(

Bastian Cuntrari ha detto...

@Enne-1, mi fa piacere che si sia in sintonia anche in questo caso: io pure, per entrare in acqua ci metto una vita!

@Enne-2: quasi un O.T.
In un commento al post precedente, Prefe ha usato una parola che, per mia 'gnoranzità, ho dovuto cercare su Wiki: nerd.
Datossicché sono una grande stronza, volevo inserirla nell'elenco di parole che iniziano con "n" e che mi piacciono. Ovviamente, sarebbe stata riferita a te nell'accezione di "secchiona"!
Un bacione grande, twin-nerd (o nerd-twin? boh?)