lunedì 11 agosto 2008

A.A.A.: risposte impossibili cercansi...

Sento "cose" e prendo appunti: non cose come ne "Il sesto senso", con i morti che mi parlano e con i quali discorro... ma cose egualmente incomprensibili e, per questo, inquietanti. Le ho scarabocchiate a casaccio e ne sono contenta perché, cavolo!, ma come si fa a postare ad orologeria - come sto facendo adesso - senza l'ispirazione del momento? Esauriti 2-3 argomenti, quello che lasci sono proprio cazzate!
Comunque, vediamo se riuscite ad aiutarmi.

DA UNO STUDIO DI CONFINDUSTRIA, SEMBRA CHE LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE SPENDA 11 MILIARDI DI EURO IN PIU' DEL SETTORE PRIVATO PER LE ASSENZE DEI DIPENDENTI
Cosa significa?? Boh? Trovo anche l'articolo, ma non lo capisco... La P.A. eroga servizi, quindi già mi sembra strano sentir parlare di produttività. Tra i dipendenti pubblici che, se assenti, comportano un esborso di danaro non previsto dalle casse dello Stato, mi vengono in mente gli insegnanti, che - se assenti - sono sostituiti dai supplenti. Gli infermieri? Non lo so: se manca un infermiere, l'Ospedale chiama un sostituto che dovrebbe essere a riposo e quindi gli paga gli straordinari? I medici? Idem come sopra. Ma se è assente, poniamo, un dipendente del Ministero della Difesa, che svolge mansioni d'ufficio, qual'è la "remissione" dello Stato? Qualcun altro, forse, dovrà fare il suo lavoro, o le pratiche rimarranno ferme... O sbaglio?

GLI ESUBERI DELL'ALITALIA: PREPENSIONAMENTI, SCIVOLI, CASSA INTEGRAZIONE...

Questa è proprio strana, e correggetemi se sbaglio: facciamo l'ipotesi che una tipografia si debba "ridimensionare", come sembra debba ridimensionarsi Alitalia. Se tra il personale c'è un macchinistra di troppo, l'azienda che fa? Lo licenzia e il poveretto deve trovarsi un altro lavoro. Oppure anche lui può andare in pensione prima, scivolare o farsi pagare da noi la cassa integrazione? Mai sentito. Perchè, invece, gli esuberanti (scusate, piccolo inciso: ma un'altra parola non la potevano trovare? mi sembra tanto una presa per il culo!) della quasi-ex compagnia di bandiera dovrebbero avere guarentigie diverse dagli altri comuni mortali? Forse che anche loro, come l'Unto, sono più uguali degli altri lavoratori che perdono il posto? Ma trovarsi un'altra occupazione? Sembra che gli esuberi siano soprattutto tra piloti, hostess e steward. Intanto credo che abbiano una marcia in più del mio amico tipografo: loro parlano sicuramente almeno l'inglese, se non anche altre lingue. Tanto difficile? Non credo lo sia per loro più che per chi ha un curriculum meno appetibile.

Non capisco... e non mi adeguo...

5 commenti:

Wil ha detto...

L'importante è porsi le domande giuste, le risposte prima o poi arriveranno.

A presto Bastian Cuntrari.

Wil

Miryam ha detto...

Ti posso rispondere per gli insegnanti:i supplenti non vengono nominati se non per un periodo lungo o piuttosto lungo,minimo dai 10 giorni in su.
Per periodi più brevi si organizzano sostituzioni interne spesso senza ulteriori oneri a carico dello stato specie nella scuola primaria dove si utilizzano le ore di compresenza,per le altre scuole il compenso orario è davvero una miseria.
Quindi, non credo che si possa fingere una malattia per tanti giorni se non lo è davvero.
Inoltre,credo che siano da punire soprattutto i medici addetti l controlli fiscale se certificano una falsità.
Credo sia più o meno lo stesso per le altre categorie.
La verità è che questo governo ha fatto della demagogia e dell'allarmismo la sua azione principale per cerca di nasconderne i veri scopi: un popolo asservito con una dolce dittatura, sfasciando lo stato sociale,la giustizia e tutte le altre categorie meno che le lobby dei poteri forti.
Brunetta incassa un doppio stipendio,da parlamentare e da ministro(come tutti gli altri)e pare che non sia sempre presente, è lui la vera sanguisuga per le casse dello stato, oltre che anche un fannullone.
Ciao!

Gian J Morici ha detto...

I "fannulloni" di Brunetta, colpiscono l'immaginario collettivo, così come l'allarme criminalità, i rom ecc.
Pesrino Famiglia Cristiana, che non è certo una testata politica, nè tantomeno d'opposizione, ha intuito e criticato (come ha fatto a suo tempo anche con Prodi), alcune azioni di governo che mirano soltanto ad ottenere un consenso popolare, senza raggiungere risultati concreti. A tal proposito, và evidenziata la forte presa di posizione del Vaticano che tenta di screditare il giornale dei padri paolini. Poteva essere diversamente? Certamente no, specie dopo che è stato regalato ai preti padofili il famoso decreto "salva preti". Quindi, anche l'assenteista Brunetta (non lo dico io ma la CE), ha ottenuto la benedizione del Pontefice per poter fottere (chiaramente e speriamo in maniera diversa) un pò d'italiani.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Miryam (4/9/2008): allora non sono proprio cretina! Non può parlarsi di "remissione". Grazie per il chiarimento.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Gian J (4/9/2008), ma a me i fannulloni, di Stato o meno, non piacciono comunque. Che all'operazione sia stato conferito uno spessore tale da colpire l'immaginario collettivo, concordo.
Ma che molti timbrino (o facciano timbrare dai colleghi) il cartellino e poi vadano a fare shopping, non mi va giù: nel settore privato sarebbe impensabile. È ora che i dipendenti della P.A. si rendano conto di non essere più un'altra casta di intoccabili, protetti dai guru sacerdoti del sindacato.
Un beso.