sabato 14 giugno 2008

Ehi, Angelino, e la carota?

Bugs Bunny Angelino "Dentone" Alfano ce l'ha fatta. Alla sua domanda "Che succede, amico? ("Eh, what's up, doc?")", l'ottavo nano gli ha risposto: "Te l'avevo già segnalato qualche tempo fa che ero circondato da iene e sciacalli. Ora mi stanno col fiato sul collo. Devi far presto, sennò mi rifregano...".
Detto fatto: Bunny Angelino, senza neppure aspettare le solite tre provocazioni degli avversari ("too nice", troppo amabili, delicati e gentili) e sprecare il fiato per avvertire "Naturalmente, ti rendi conto che questo significa guerra", parte in quarta: e giù mazzate! Ecco sfornato fresco fresco il DdL anti intercettazioni.


Wikipedia cita Bugs Bunny quale l'equivalente moderno dell'imbroglione, qui nel senso di chi ingarbuglia, "imbroglia" le carte. Siamo tutti consapevoli che l'attendibilità dell'enciclopedia online non sia assoluta, ma 'stavolta mi sembra proprio che ci abbia preso. Per tessere la sua tela di balle, Alfano ha tirato fuori numeri a "membro di segugio" (trad.: ca**o di cane): ha detto che le spese per le intercettazioni sono un terzo del bilancio del Ministero della Giustizia. Sbagliato: sono un terzo di un "capitolo di spesa", cioè di una sola "voce" del bilancio ministeriale. E costano perché i gestori se le fanno pagare. Se - come ha detto Marco Travaglio - lo Stato imponesse la gratuità della prestazione (visto che i gestori sono concessionari e non proprietari delle reti di telefonìa) il problema sarebbe risolto. Ha continuato sparando cifre secondo le quali l'Italia sarebbe il paese di Bengodi dello spione telefonico, mentre negli altri Paesi...
Questo link è più che esaustivo, e non lo commento neanche.

Ma Bunny Alfano ha raggiunto gli apici della disinformazione (o è ignoranza?) quando ha affermato a Matrix, 2 giorni fa, che lo scandalo della Clinica Santa Rita di Milano - da molte autorevoli fonti citato come esempio di quanto siano vitali, per l'accertamento dei reati, le intercettazioni - si sarebbe scoperto egualmente anche senza di esse! Udite! udite!


Dà praticamente dell'ignorante a Marco Minniti, ministro degli Interni del governo-ombra del PD, laureato in filosofia. E ne avrebbe tutto il diritto, Bunny-Alfano, essendo invece laureato in giurisprudenza e avvocato: "Ma non sai per cosa sono indagati? PER OMICIDIO!! Sarebbero stati super intercettati!". Sì, caro il mio Angelino Dentone, ma l'indagine è partita dalla Guardia di Finanza (GdF, capito? ci sei? sei connesso?): e da quando in qua la Guardia di Finanza indaga su omicidi? Hanno iniziato, a gennaio 2007, ad indagare su una presunta truffa ai danni del Servizio Sanitario (6 anni di galera): e solo dopo - grazie alle intercettazioni - è venuto fuori tutto l'orrore di quella storia, e si sono aggiunte le imputazioni di omicidio!

Governare il popolo con il bastone e la carota era una delle frasi che più piacevano a Mussolini (com'è che in questo periodo molte cose mi fanno ricordare il ventennio?), tanto che ne fece il titolo di un suo libro-diario (Il Tempo del bastone e della carota, ottobre '42 - settembre '43; Mondadori, 1944), uscito quale supplemento al CorSera.
Ecco, caro Alfano, ora che sul cranio dei giornalisti e dei cittadini onesti ti sei sfogato col bastone, ci fai sapere a quando la carota? Magari un indultino per chi utilizza fraudolentemente l'accendino del collega di scrivania; o una depenalizzazione del reato di furto di marmellata (quello fatto col dito nel barattolo)...
Cose così... alla tua portata...

View blog reactions

28 commenti:

Massimiliano ha detto...

Stiamo in mano ad un branco di deficienti...
Il bello è che chi l'ha votati non se ne rende conto!!!

Un abbraccione.

Joe ha detto...

@massimiliano: come possono rendersene conto? Sono deficienti pure loro.

Massimiliano ha detto...

@ joe:
Hai ragione.... dimenticavo questo "piccolo" particolare ;)

Fabio ha detto...

Non offendiamo così le persone!!
Offendiamole per bene:
più che deficienti, viste e considerate le cagate prodotte, si potrebbero meglio definire come defecanti

tasti ha detto...

ohi, ohi, ohi...
lo so, dovrei articolare meglio, ma non riesco a esprimermi se non con esclamazioni e lamentazioni, posso anche chiarire la mia opinione con una serie di improperi ma non credo riuscirei ad essere esaustiva...

ohi, ohi, ohi...

una sola parola: RESISTENZA!!!!!!

Bastian Cuntrari ha detto...

@Max: ma lo sai che è verissimo, quello che dici?
E cioè che, chi li ha votati, non si rende conto della servile acquiescenza agli ordini del boss di (alcuni, per amore di onestà...) loro?

Mi hanno sconvolto, poi, i risultati del sondaggio di Repubblica, che registra - sia per il governo che per i singoli ministri - incrementi vistosi di apprezzamento.

Io non capisco: da maggio a giugno, nonostante i vari colpi di mano, falliti o riusciti, tipo il decreto salva Rete4, il reato di clandestinità e questa vergogna delle intercettazioni, aumenta la fiducia e il gradimento??
Il 7 giugno era attestata al 59%, contro il 53% della rilevazione dell'8 maggio.


Più fanno (Tasti, le dico io le parolacce, se tu non ci riesci...) cazzate e più gli italiani li amano?

Se continua di questo passo, con le altre cazzate che bollono in pentola, a metà della legislatura avremo un gradimento bulgaro del 100%! E saranno ca*** acidi per tutti!

Un abbracio, uomo che se ne va in vacanza! ('nvidia...)

Bastian Cuntrari ha detto...

@Joe: un altro pezzo della tua vita, cui hai fatto cenno nel post precedente, ci informa che hai lasciato l'Italia quasi 40 anni fa. Guarda un po', intorno al mitico '68...

E noi (presbiti?), la chiamavamo "primavera"!

Alla lunga, sembra che i nodi sia venuti al pettine: ma - giuro - non credevo saremmo arrivati a questo totale "fallimento istituzionale" (failed state: "stato fallito" non mi piace...).

Ti abbraccio.

P.S.: ho allenato il mio inglese leggendo l'articolo dell'Economist, quasi senza dizionario. Va bene?

Bastian Cuntrari ha detto...

@Fabio: bella segnalazione da purista della lingua italiana.
De-fecanti è di gran lunga più azzeccato e incisivo di de-ficienti.

Ma una scodella di riso e una spremuta di limone con effetto super-astringente,
come la vedi?

Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Tasti: tu poi, che raggiungi il nostro circolo dalla bellissima Sicilia, sei proprio nell'occhio del ciclone!

Tenete duro, cara, che anche noi, qui,
mica ci facciamo fregare tanto facilmente... speriamo...

Ti abbraccio.

Joe ha detto...

Leggere l'Economist senza quasi dizionario ti qualifica come "Fluent in English". Vedi che avevo ragione? ;-)
Non fui chiaroveggente, ma vedere due colleghi d'universita' finire in galera per aver preso tangenti (questo nel nord Italia), vincere un concorso e non essere assunto perche' avevo 500 raccomandati davanti a me ecc... sono stati notevoli incentivi per la mia decisione di emigrare e lasciare per sempre questi incubi.
Ora vivo in un paese anglosassone con gente che viene da tutto il mondo e la mitica "Common law" inglese che controlla civilmente la nostra vita. Grazie al cielo me ne sono andato!
XOXOXO

Bastian Cuntrari ha detto...

@Joe: hai ragione, non fu chiaroveggenza. Ma questo non mi consola. Anzi, mi sento ancora più imbecille e vile perché anch'io ho assistito (non direttamente, per fortuna...) a vergogne e soprusi del genere, e non ho fatto niente.

Né ho trovato il coraggio di tagliare i ponti e migrare all'estero; né ho avuto la forza di combattere con più vigore quegli scollamenti dell'epoca che erano solo i primi sintomi della fangosa e corrotta decadenza in cui stiamo affondando.

Lo confesso: ho passivamente subìto e accettato come normale ciò che norma certamente non era. Colpa mia, colpa nostra: e ora ne paghiamo lo scotto.

Un abbraccio.

P.S.: Ho avuto ragione a definire Alfano un ignorante, e ho avuto ragione a considerare che, in questo periodo, molte cose stanno ricordando il ventennio!
Leggiti qui il post fresco fresco di Marco Travaglio.
Ho avuto ragione, ma questo non mi consola...

Joe ha detto...

Sei troppo dura con te stessa e il tuo mea culpa. Pensa che di tutti i miei amici, colleghi e parenti io sono stato l'unico ad emigrare. Quindi non sei sola e mal comune....
Agghiaccianti le implicazioni dell'articolo di Travaglio. Per fortuna che lui ha anche i cojones che mancano alla maggioranza degli impecoriti italiani. "Beeh, beeh, beeh" dovrebbe essere aggiunto all'inno di Mameli.
XOXOXO

Bleek ha detto...

Carissima,
tutto è incentrato sui processi Mills e Saccà...
il resto...è silenzio...

Finazio ha detto...

Scusami ma non ti facevo così ingenua: aspettarti che costoro dicano la verità o quantomeno cose coerenti col ruolo che ricoprono... ma dai! Bugs Bunny, lui si che sarebbe uno statista serio, in Italia.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Joe, sono andata a leggermi su Wiki il significato di Common Law, che definisci mitica.

Non ne sapevo nulla, nè - tantomeno - conoscevo la sua contrapposizione alla Civil Law: unicamente la mia accanita frequentazione di telefilm mi ha fatto intendere che la Common Law è quella fondata sui "precedenti giurisprudenziali" ("Vostro Onore, cito il caso Miranda...").
Mentre la Civil Law è quella che fonda su Codici, codicilli, Leggi, Disegni di Legge, decreti e de-cretini...

Per cui, se ho inteso bene, la Legge, applicata in questo modo nei paesi anglosassoni con tanto di giurìe a decidere, avrebbe dalla propria anche la formidabile arma del buonsenso.

Be', se ho frainteso, illuminami: ma se ho azzeccato, sottoscrivo.
Una giuria chiamata ad emettere un verdetto sul caso Berlusconi-RAI-Saccà, non avrebbe dubbi: è corruzione.

Nei nostri tribunali, magari, le cose andranno diversamente...

Grazie: mia nonna diceva che la vecchia non voleva morire, perché ogni giorno imparava qualcosa di nuovo...

Ti abbraccio, o mio tutor!

Bastian Cuntrari ha detto...

@Bleek, caro, sai una cosa?
I processi Mills e Saccà sono ormai "cosa risaputa": la tua considerazione sul "resto" che è "silenzio", mi fa temere che ci sia qualcosa d'altro che bolle in pentola e di cui non sapremo nulla...

Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Fin, forse hai ragione.
Ma quello che mi infastidisce è che si potrebbe anche sostenere una tesi non condivisa (nella fattispecie, il decreto anti intercettazioni), senza ricorrere a menzogne spudorate e senza fare mala informazione.

Cosa sarebbe cambiato se Angelino avesse (correttamente) informato che 225 milioni di euro sono tanti, anche se rappresentano solo 1/3 di un capitolo di spesa del bilancio del Ministero di Giustizia? Niente.
Certo che per la clinica deglo orrori di Milano avrebbe dovuto arrampicarsi sugli specchi...

Basta: hai ragione. D'ora in poi, meno ingenua e più fija-de-'na-mignotta... salvando mammina!

Un baciozzo!

Joe ha detto...

Oservazioni giustissime. Quando emigrai decisi di andare in un paese che avesse un sistema legale di tipo anglosassone. La loro MAgna Carta risale al 1215. In Italia non l'hanno mai avuta. Ora vivo in un paese in cui sono riconosciuto innocente fino al momento in cui un tribunale decidera' magari il contrario. Da voi siete considerati colpevoli fino a quando un tribunale vi potra' magari dichiarare innocenti. E' una differenza sostanziale che incide immensamente sulla liberta' della persona".
Per favore non chiamarmi tutore, specie in materie di cui non sono proprio esperto. Sei troppo "self effacing".
Buona giornata.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Joe, help me!
"Self effacing"? Non so tradurlo... se non con "mi sottovaluto"...

Joe ha detto...

Persona che non attira l'attenzione su se stessa, modesta

Joe ha detto...

Mi hanno sconvolto, poi, i risultati del sondaggio di Repubblica, che registra - sia per il governo che per i singoli ministri - incrementi vistosi di apprezzamento.
Benjamin Disraeli disse che ci sono tre tipi di bugie: Lies, damned lies, and statistics

Bastian Cuntrari ha detto...

@Joe: grande, Disraeli.
Se io mi ingozzo con 2 polli a settimana, e tu fai la fame, statisticamente, ne mangiamo uno ciascuno... e quindi, non rompere!

Prefe ha detto...

ciao !
angelino mi aveva molto incuriosito alla sua presentazione. Ne hanno scelto uno semisconosciuto, in modo che potesse fare un po' di danni indisturbato.
qui lo presagivo...
Bello l'excursus su b. bunny.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Prefe, brava!
Imperdibile la presentazione dei nani di stato...
A proposito, tra maligne e sottovoce: ho trovato una foto della compagine governativa.
Brunetta è proprio rasoterra, ma non è che gli altri "svettino" sul cav.: li avrà scelti apposta? Ih! Ih! Ih!

Un abbraccio.

Giuseppe Gatto ha detto...

che brutta situazione... questi so gaglioffi, manigoldi, banditi, mentono sapendo di mentire e tutta la loro azione è mirata alla protezione del proprio culo, del culo dei potenti e all'arricchimento smodato...

stiamo nella cacca fino al collo... non fate l'onda!

http://seavreistudiato.blogspot.com

Martina Buckley ha detto...

Bastiancuntrari, questo clip è una chicca :D Certo che il nick "Bunny Alfano" è proprio crudele... dopo aver visto il video adesso mi spiego il perché del nomignolo (di lui avevo solo letto gli orrori del suo operato).

:))))

Bastian Cuntrari ha detto...

@Peppone!
Io e te possiamo sempre affogare in un bel Nero d'Avola i dispiaceri: ma gli astemi, come faranno??

Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Martina, trovi sia troppo crudele? Debbo diventare un po' più buona e dolce? ...tipo currant squares?
Ma così, forse non potrei fare la pagliaccia (mio marito dice che sono il suo clown preferito...) e mi annoierei a morte!

Un bacio.