venerdì 10 maggio 2013

Pura Razza Italica by M5S

Pur di acchiappare qualche consenso - per reintegrare quelli che va perdendo ogni giorno - Grillo è disposto anche a fare da stampella alla Lega. Ed ecco che lancia dal suo blog l'urlo di dolore dei sostenitori della Pura Razza Italica, scagliandosi contro lo "ius soli": alla lettera, "diritto di suolo", e cioè il diritto alla cittadinanza che si acquisisce per il solo fatto di essere nati nel territorio di uno Stato, prescindendo dalla cittadinanza dei genitori. Secondo lui in Italia esisterebbe già perché basta risiedere nello stivale sino a 18 anni e - zàcchete! - puoi richiedere la cittadinanza: ma fino alla maggiore età, sei uno zero. Poi si lancia nel solito becero populismo con "ci vuole un referendum!": ma non sa che da noi i referendum sono abrogativi e non propositivi? Ma a lui piace questo fingere di dare il potere al suo popolo: tanto poi, fa come cazzo gli pare. 

A parte le perle di saggezza del guru, mi sono divertita (?) a leggere i commenti: credevo di essere sul blog di Borghezio! Ne riporto uno soltanto (Torrelli Emidio, 13:54): "Lo ius soli e' solo la prima mossa, ricordatevi che i bambini di genitori stranieri diventeranno maggiorenni e potranno votare tenete presente che noi italiani siamo a nascita quasi a zero mentre i mediorientali e nordafricani hanno due o tre figli, tra vent'anni le nostre donne dovranno girare con il viso coperto".

E allora, diamo un po' di numeri. È online uno studio - è un po' datato, visto che risale al 2008 - da cui si evince che ogni anno la percentuale dei nati da entrambi i genitori non italiani aumenta di circa l'1%: a braccio, si potrebbe dire che oggi superano il 15% del totale dei nati con sangue di Pura Razza Italica. Potremmo espellerli tutti, 'sti ragazzini... ma dovremmo anche buttar fuori a pedate un buon numero di insegnanti che risulterebbero superflui, visto che la popolazione discente è calata. Magari non proprio il 15% del corpo docente... facciamo il 10%? Bene: ecco come creare 100 mila disoccupati con uno schioccare di dita, visto che sono quasi 1 milione!

Ancora: gli immigrati contribuiscono al nostro P.I.L. per oltre il 12%. Facciamo in modo che si rompano i coglioni di restare in un paese che considera i loro figli dei senza patria sino a 18 anni, e vediamo cosa succede: tra vent'anni le nostre donne non lo porteranno il velo davanti al viso, perché non potranno permetterselo!

Spero tanto che Grillo continui con queste sue esternazioni del menga perché (provate a leggerli tutti i commenti al suo post...) molti iniziano a capire di che pasta sia fatto lui e il suo cazzo di movimento (Paolo M., 12:38): "È triste leggere questi commenti. C'è una traccia chiara di fascismo in essi, in quelli che cercano argomenti grotteschi per respingere l'idea dello ius solis, che davvero non fa prevedere in futuro un mondo migliore...". Sottoscrivo Paolo.

9 commenti:

il monticiano ha detto...

Sai cara amica? Sei di una saggeza, di una sapienza e di una potenza tali da lasciarmi a bocca aperta e non soltanto a me.
Se tu incontrassi il grillo basterebbe un'ora a quattr'occhi per farlo cadere in ginocchio e chiederti umilmente perdono a te e a tutto il suo seguito di pecore.
Un caro saluto,
aldo.

@enio ha detto...

io sono convinto che il suo parere sulla proposta del ministro di colore trovera' numerosissimi adepti in Italia... spero di sbagliarmi, ma per mè è una guerra persa in partenza

cristiana2011 ha detto...

Cinque italiani su cento sono analfabeti, trentotto su cento leggono con difficoltà una scritta semplice. Alla democrazia italiana mancano le basi.
PASSAPAROLA, TELEGRAFOSENZAFILI: ignoranza, detto sinteticamente, che con questo oscurantismo diventa sempre più improbabile una democrazia sul nostro stivaletto.
Cristiana
PS. Che fatica cominciare da capo, se poi non ti iscrivi tra i followers....

Bastian Cuntrari ha detto...

@Monty, grazie! Mi fai arrossire e non credo di meritare tutti quei complimenti: credo solo di essere realista.
Il mondo cambia e - che ci piaccia o meno - ci si deve adeguare per non essere sempre vergognosamente ultimi.
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@enio, purtroppo lo penso anch'io. Ma, come si dice, la speranza è l'ultima a morire.
Buona domenica!

Bastian Cuntrari ha detto...

@Cri, ma penso sia una mera questione di "ignoranza" oppure vero e proprio razzismo che è nel nostro DNA, nonostante si neghi fermamente, perché - sennò - pare brutto...?

Non ho ancora capito cosa ti sia capitato: è "sparito" il blog? E poi io ti seguo già sul mio Reader...

Bastian Cuntrari ha detto...

@Cri... "ma pensI"...

Ernest ha detto...

purtroppo il paese è ancora pieno di razzismo... :(

Bastian Cuntrari ha detto...

@Ernest, nonostante non lo affermino apertamente perché non è "politically correct", è vero.
Buona settimana, caro.