sabato 6 febbraio 2010

(Non) Sparate sul Pianista

Non vedo il festival di Sanremo dai tempi di "Che sarà", dei Ricchi e Poveri, cantata in coppia con Jose Feliciano (1971). E non sapevo chi fosse 'sto Morgan sino a che le prime pagine dei giornali non hanno dato la notizia della sua esclusione dalla manifestazione canora. Manco sapevo che avesse partecipato a X-Factor - che non so cosa sia - perché, se dite "X-..." a me viene in mente solo X-Files. Però, se ne parla: e se anche il Russo ci fa un post sopra, allora la cosa è importante e mi... istruisco.

Insomma, 'sto tipo - con i
capelli che il mio spazzolino per pulire il cesso è un'acconciatura dei Sargassi (noto coiffeur della capitale, ndr) - ha dichiarato di assumere coca come antidepressivo: "Gli psichiatri mi hanno sempre prescritto medicine potenti, che mi facevano star male. Avercene invece di antidepressivi come la cocaina. Fa bene. E Freud la prescriveva. Io la fumo in basi (modalità di assunzione nota come crack, ndr) perché non ho voglia di tirare su l’intonaco dalle narici. Me ne faccio di meno, ma almeno è pura". (Qui l'intervista completa).

Giuro che non me ne frega un cazzo con quanta coca si faccia Morgan, o di quanto sia pura. Contento lui... Ma che un "idolo" (perché tale è ritenuto) della musica italica di questi tempi, seguìto - presumo - da fans che lo amano, si vestono come lui, si acconciano a sua immagine e simiglianza e, temo, lo emulano, affermi che il crack sia un toccasana per la
depressione, è spaventoso: o non sa cosa sia la depressione, che è una malattia, uno stato patologico; ovvero, se lo sa, è un folle. Ma non per il danno che può causare a se stesso ('sti cazzi! Faber fortunae suae, dicevano i latini...), ma per l'effetto devastante che una simile affermazione può avere sulla fragile psiche di giovani inquieti, insoddisfatti e alla ricerca di un quid che possa loro consentire di affrontar meglio le prove della vita. E suggerire l'assunzione di coca quale terapia all'essere giù di morale (dato che a volte questo si pensa sia la "depressione") è criminale, e bene ha fatto la RAI a rimuoverlo dal palcoscenico della manifestazione, che gli avrebbe dato ancora maggiore visibilità.

Ha ragione il Russo che quando elenca le porcate che ci siamo dovuti sorbettare recentemente (le escort, Spatuzza, Ciancimino e via discorrendo), ma nella merda che gli adulti debbono subìre, non infiliamoci - per i ragazzini - pure il crack come antidepressivo!
Mia suocera non si perdeva una-puntata-una di "C'è posta per te", tanto che la De Filippi - per lei - era semplicemente Maria, manco fosse la vicina di casa. Tutto quello che Maria diceva era vangelo. E se la conduttrice un bel giorno se ne fosse uscita con: "Combatto la mia artrosi con un litro di grappa al giorno: fa bene e sto davvero molto meglio!", ve le immaginate le nostre mamme e nonne e zie a girare sbronze per la città, a vomitare agli angoli delle strade, diventare alcoliste e spaccarsi definitivamente il fegato con la cirrosi perché l'ha detto Maria? Mavaffanculo!
E la parentesi - dal titolo - non la tolgo.

33 commenti:

il monticiano ha detto...

Mi domando se alla RAI e non solo stiano diventando matti.
Vedevo ieri sera o quella prima non ricordo, un pezzetto di Blob su Rai Tre quando intravedo - nel vero senso della parola perchè ho subito spento la TV - che porta a porta del leccavespino stava conducendo una puntata nella quale era ospite quel tale? Ma ci rendiamo conto di come sono caduti in basso?
Non ho ancora pagato il canone ed ho dei forti dubbi al riguardo.
Ti ringrazio per questo post, mi conforta sapere che non sono solo
a pensarla così.
Ciao.

il Russo ha detto...

Premesso che non penso che Morgan abbia tutti sti fans, trovo un pò assurda e da parrucconi l'idea che qualcuno possa orientare i propri comportamenti in fatto di droghe su un Morgan qualsiasi.
Delle due l'una: o ho ragione io oppure iniziamo ad ammazzare tutti i calciatori, veline, conduttori, politici, manager ecc. ecc.
Perchè se di modelli si deve parlare preferisco un cocainomane reo confesso che puttanieri, faccendieri, drogati, malversatori, razzisti, tatuati ecc. ecc. che ogni giorno si propongono, loro si, senza aver il minimo talento e spessore etico come tali...

Franco ha detto...

A me, con tutto il rispetto, sembra tutta una bella montatura pubblicitaria. Non c'è sanremo senza polemica (vedi povia e l'omosessualità tanto per citarne una recente). Così intanto, e aggratis, si parla del festival e del personaggio, così tanto per...
Quando sei dipendente da qualcosa, il tuo problema principale non è che si sappia in giro...
Unconditioned love...

Lanza ha detto...

Il problema meriterebbe una trattazione ampia.Quello che noto e mi colpisce è il contrasto tra la propugnata inutilità della censura e la ostinata negazione di ogni parvenza di una libertà individuale e di una conseguente responsabilità.Quindi se Morgan avesse detto che fumare il free base o farsi le stagne di eroina provoca l'insorgere dei brufoli avremmo debellato il problema.
Poi,consentimi di definirlo un guitto da avanspettacolo,con la sua parziale ritrattazione e conseguente ospitata da Vespa:a Lou Reed nessuno ha mai rimproverato di aver scritto "Heroin",forse perchè già si immaginavano la reazione.In conclusione:un povero
patetico pagliaccio.

calamar ha detto...

Mah... mi sembra la solita ipocrisia italiana... a spanne mi vengono in mente tre nomi (ma sicuramente ce ne saranno altri) di "tossici" che hanno cantato a sanremo: Vasco Rossi (naturalmente) Patty Pravo, e Boy George che un anno si presentò sul palco dell'Ariston completamente fatto... Di cosa stiamo parlando?

fabio r. ha detto...

la grappa per l'artrosi potrebbe avere successo! e pensa se il suo degno compar Costanzo e ne uscisse con:combatto l'alzheimer con impacchi di merda!"

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Ti dirò: non credo che questo Morgan orienti così direttamente i consumi e le abitudini di vita.
Il punto mi pare un altro, è l'abuso del termine "ipocrita" fatto soprattutto dalle giovani generazioni. Così, chi ha reagito con dichiarazioni di sdegno rispetto alla esternazioni di Morgan viene bollato come ipocrita.
Ora, l'ipocrisia, malgrado il significato implicitamente negativo, mi pare inevitabile vivendo in società: l'educazione è un po' una forma di ipocrisia. Trovo che avere un atteggiamento rispettoso verso chi sta attorno a noi sia un valore positivo, direi indispensabile, anche verso una determinata persona che ci sta sui cosiddetti. Vogliamo forse dire che dobbiamo essere sinceri, potrei dire sinceramente stronzi?
Nel caso in esame, penso anch'io che Morgan abbia voluto farsi pubblicità, dicendo una solenne stronzata. Mi pare corretto puntualizzarlo, e non vedo cosa cambi il fatto che di gente che dice stronzate ce ne sia già tanta.

calamar ha detto...

E' ipocrisia, è solo ipocrisia. Insomma i più grandi della musica rock (e non vado a scomodare il mondo della poesia) hanno fatto uso a volte anche smodato di sostanze. La loro musica rimane grande musica al di là del fatto che si facessero. vogliamo parlare dei beatles, dei doors, dei Pink Floyd e se ne potrebbero citare molti altri... I beatles hanno addirittura scritto Lucy in the Sky with Diamonds inneggiando nel titolo all'LSD.
Io amo profondamente la musica dei Beatles e dei Pink Floyd, malgrado ciò non ho mai fatto uso di stupefacenti, e, anzi, al contrario della reoconfessa proprietaria del blog non mi faccio neanche della droga di stato... Nessun ragazzo si farebbe neanche una canna solo perchè lo dice un Morgan qualsiasi.
E' solo ipocrisia.

IL LAICISTA ha detto...

Se avesse detto che usa la cocaina per fare altro, sarebbe parso meno scemo di quel che è. :D

Ma temo che lo sia tutto.

enne ha detto...

Bastian, sono d'accordo col Russo.
Non penso davvero che un tipetto così inutile possa influenzare i giovani. Non quelli che hanno sale in zucca.
E quelli che ne hanno poco non hanno bisogno delle dichiarazioni di Morgan.
Tu sai che io conosco bene la depressione, e che la suddetta si cura con i farmaci adatti. E non mi venga a dire nessuno, nemmeno Morgan, che non si riesce a trovare il farmaco giusto.
Però io non mi sono scandalizzata.
Sanremo è, di suo, una cloaca maxima.
Notte, sister. ,)

Bastian Cuntrari ha detto...

@Monty, magari non sarai solo, ma sembra che siamo solo in due...
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Russo, probabilmente non riesco ad esprimermi bene e vengo travisata. Oppure mi esprimo bene, non vengo fraintesa e, allora, non siamo d'accordo.
A me, dei vari "...calciatori, veline, conduttori, politici, manager ecc. ecc." che sniffano (e non mi dicono il perché) non me ne frega niente: cazzi loro.
Mi frega di chi sniffa e afferma la coca è la miglior terapia contro la depressione.

Io spero per te che tu non abbia mai avuto a che fare con un malato di depressione, a differenza della sottoscritta.
Prima di sottoporsi all'unica terapia possibile per la patologia (che è quella psichiatrica), le provano di tutte. A parte un mago, la persona di cui parlo (e che non è un ragazzino) si è rivolto anche ad un "naturopata" che - dopo avergli messo dei sassi sui piedi, sui polsi e sulla fronte - gli ha prescritto una terapia che comportava l'assunzione di 50 (cinquanta, non è un errore di digitazione...) pilloline per tre volte al giorno! Magari erano erbe innocue, placebo o piscio di gatto solidificato: ma il depresso, per 3 mesi, si è curato così.

Ci si scandalizza tanto quanto si sente di genitori che - ad un figlio gravemente malato - fanno sospendere terapie salvavita e si affidano a sedicenti guaritori; quando sbattono in prima pagina il mostro che propone "stufe a irradiazione" contro il cancro. Dal mio punto di vista è la stessa cosa: non perche Morgan si faccia - ripeto - ma perché promuova l'assunzione di coca quale TERAPIA contro una delle malattie della mente più subdole e crudeli che si conoscano.
Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Franco, probabilmente hai ragione: voleva essere una trovata deflagrante.
Ma gli si è ritorta contro. E ne sono contenta.
E come diceva Ghost... idem.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Lanza, come ho cercato di spiegarmi con il Russo, non faccio la censura ad un cocainomane: problemi suoi.
Ma ad un personaggio che, per ragioni a me sconosciute, ha un séguito tra i giovani e dà consigli su come trattare una patologìa, vera e reale, sì. E non gli consento di calcare - solo per questo secondo motivo - il palcoscenico di una manifestazione (che non guardo), ma che è pagata anche con i miei danari.
Un bacione.

calamar ha detto...

Cara Bastian la droga è qualcosa di meraviglioso, come dicevano nel film TRAINSPOTTING (bellissimo film) "prendi il tuo migliore orgasmo e moltiplicalo per mille e ancora non ci sei arrivato" . Quindi non mi stupisce che qualcuno possa pensare che possa servire a curare la depressione, certo poi ci sono delle conseguenze... (tipo ti bruci il cervello, ti scoppia un'arteria e quant'altro...). Però è un fatto che la droga deve avere in se un effetto terribilmente piacevole, altrimenti non ci capisce perchè molti si fanno... E probabilmente la piacevolezza può risolvere anche (momentaneamente) problemi di depressione...

Bastian Cuntrari ha detto...

@Calamar 1 e 2, ma io ho adorato i Beatles e i Doors, e la loro musica ha scandito i miei anni più belli! Facevano uso di sostanze stupefacenti. E allora? E Lucy in the Sky era un inno all'LSD! E allora? Ma nessuno di loro - credo, però correggimi se sbaglio - ha suggerito l'assunzione di droga come terapia contro una malattia! Sta in questo la differenza. E SOLO in questo.
Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Fabio!!! Quasi quasi ti metto dietro la lavagna!
Un beso.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Vincenzo, leggo qui l'etimologia della parola ipocrisia. Be', non mi sembra di simulare virtù allo scopo d'ingannare. In realtà, sono tutt'altro che virtuosa e ho conformato il mio modus vivendi alla più strenua difesa della libertà: mia e del mio prossimo. Sono una fumatrice e dipendo dalla nicotina. C'è chi si fa di coca e da essa dipende. Problemi miei. Problemi loro. Ma sarei una criminale se - avendo visibilità - dicessi che fumare fa bene a... qualcosa. Qualsiasi cosa. Dici che Morgan ha voluto farsi pubblicità? Be', ha toppato. Ha trovato il modo sbagliato. E ben gli sta.
Un abraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Laicista, bravo! Se avesse detto che con la coca si riesce a fare del sesso strepitoso, la cosa mi sarebbe scivolata addosso...
Un bacione.

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Temo di non essermi spiegato (ma sei poi certa di avermi letto? :-D): io convenivo con te (dicevo che Morgan ha fatto una solenne stronzata), e non dicevo a te ipocrita, anzi mi guardo bene dall'usare questo termine. Ne approfittavo per puntualizzare l'abuso che altri, non io, fanno di questo termine.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Enne, mi prende in contropiede il tuo commento...
Io so che tu sai cosa sia la depressione, e mi parli di "ragazzi col sale in zucca". Mentre dici che, quelli che ne hanno poco, non hanno bisogno delle dichiarazioni di Morgan per farsi del male ulteriore. Ma le sue dichiarazioni possono essere un'idea, che subdolamente può farsi strada in menti già fragili.
No, 'stavolta non siamo d'accordo.
Ma ti abbraccio forte lo stesso, sorellina.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Calamar, sarà sicuramente come dici tu, che la droga è una cosa bellissima. E sarà anche vero che la sua piacevolezza possa momentaneamente risolvere problemi di depressione. Il suicidio, in realtà, li risolverebbe definitivamente.
E non è - caro amico - una battutaccia: chi ha vissuto per anni con un malato di depressione, ha lottato anche contro questo. Probabilmente è questo il motivo per cui non riesco assolutamente a minimizzare le affermazioni di quel pirla.
Un beso, ostiensis...

Bastian Cuntrari ha detto...

@Vincenzo, come ho detto, mi esprimo male quando sono furibonda: e oggi lo sono. Ho letto il tuo commento, eccome!
In realtà stavo "difendendo" la tua posizione in merito all'accusa di "ipocrisia" che si leva da tante parti (subito sotto il tuo commento, l'amico Calamar l'ha ribadito, e credo che - in un certo qual senso - volesse controbattere).
Lo so che non mi hai dato dell'ipocrita e sono con te quando dici che Morgan ha detto una stronzata (tra le tante che ascoltiamo ogni giorno), ma - per la gravità della stronzata - a mio avviso va punito esemplarmente.
Ti abbraccio, caro amico.

Lanza ha detto...

In realtà,Bastian cara,le mie parole concordavano con le conclusioni del tuo post.Quello di Morgan non è che l'ennesimo episodio di disinformazione,che spesso e volentieri proviene dai giornalisti del servizio pubblico. Chi sa cosa significa fumare free base?Le conseguenze che comporta, nell'immediato e nel medio-lungo periodo e la condotta per una riduzione del danno?Siamo alle solite:non vedo molta differenza tra la mala informazione dello spinello killer e questa scriteriata esternazione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Lanza, allora non avevo capito...
Dunque la questione si fa grave: me sto' proprio a rincojoni'!!!

Joe ha detto...

Bastian, hai ragione tu: con la depressione non si scherza.
Una mia cara amica soffre di depressione da vent'anni. Le ha provate tutte, incluso sedici sessioni di elettroshock e tonnellate di medicine varie. Conosce tutti gli psichiatri della sua zona ed e' sempre piu' depressa.

XXX

Ormoled ha detto...

Mah, io credo che Morgan sia stato un po facilone nel dire le cose. Una cosa del genere era meglio se se la teneva per se, propio per evitare tutta sta carovana di commenti, che comqunque gli stanno facendo un sacco di pubblicità. Per quanto mi riguarda, come qualsiasi persona di questo mondo, lui può assumere quello che vuole, anzi da un certo punto di vista ha più "diritto" lui di un politico che per scelta rappresenta delle persone. Nella musica, come nel cinema, ci sono un sacco di grandi nomi che sono esempi negativi, a livello mondiale, e son d'accordo del fatto che con un po di coscenza tutte queste persone dovrebbero sapere di essere da esempio per centinaia di ragazzini, e di conseguenza dovrebbero evitare di pubblicizzare un tipo di vita distruttivo. E anche vero che per molti altri illustri casi non è stato fatto tutto sto casino dai giornalisti.
ciaooo

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Chi ha letto l'intervista dice che in realtà lui avrebbe dichiarato che ne sta uscendo. Io so solo che cmq escluderlo sia stato giusto anche se a mio avviso, non aspetttavano altro perché non é molto ben visto credo.

Punzy ha detto...

ho aspettato un pò prima di commentare questo post..

ANCORA NON HO UN'OPINIONE!! il che non è da me..è che proprio il mio cervello non vuole computare, importare e digerire i dati di stà storia, credo sia un crash del sistema neurale..

Bastian Cuntrari ha detto...

@Joe, nonostante il freddo, mi sono imbaccuccata ben bene e ho attraversato l'oceano solo per stamparti un bacione sulla guancia!
Solo chi ci è passato sa di cosa stiamo parlando...

XXXXXXXXXX

Bastian Cuntrari ha detto...

@Ormoled, ma io sono d'accordissimo con te sulla libertà di ognuno di fare quel che vuole della propria vita (e nella propria vita)! E concordo anche sul fatto che - soprattutto nel mondo dello spettacolo, ma non solo - esistano "esempi negativi". Ma, ribadisco, non è il loro modo di vivere che censuro: ma il fatto di aver suggerito una terapia alternativa - la cocaina - per una malattia. È solo questo.
Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Daniele, ho letto l'intervista e, se così fosse, ne sono contenta per lui.
Ma questo- a mio parere - non sposta la questione di un millimetro.
Un bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Punzy, è vero: non è da te, ma ti capisco... Mettila così: se invece di suggerire l'assunzione di cocaina per la depressione, avesse detto che lui la sniffa per combattere il cancro, e che le varie chemio e radioterapie - così come le terapie psichiatriche - non servono a un cazzo mentre la coca sì che va alla grande, gliel'avresti fatta passare liscia? Che differenza c'è tra 'sto guitto e i vari guaritori che - per il solo fatto di ricevere qualche euro in cambio delle loro pillole di saggezza - dicendo le stesse cose, vanno al gabbio?
Un bacio, mia cara: e medita...