mercoledì 27 gennaio 2010

Memento

Qualche giorno fa la mia gemella diversa mi ha inviato una mail con file allegato, (più precisamente, ha girato a me e ad altri suoi contatti, una comunicazione a "catena", pervenutale per la stessa via, quelle che si chiudono con l'invito a far girare*) illustrato anche con dovizia di immagini: un "Appello per non dimenticare l'Olocausto". In esso si sostiene che "recentemente, il Regno Unito, ha rimosso l’Olocausto dai suoi programmi scolastici perché 'offensivo' nei confronti della popolazione musulmana che afferma che l’Olocausto non è esistito". Un giro sul web e leggo non solo che il documento è vecchio di un paio di anni (prima girava in Power Point, ora fatto ricircolare come file Word), ma che la notizia della presunta "purga" effettuata sui libri di testo è una clamorosa bufala. Il che non può che farmi felice.

Ma - navigando - leggo anche che, notizia ben più recente, Hamas ha davvero imposto di togliere dai libri di testo dei ragazzi della striscia di Gaza il capitolo relativo all'Olocausto, perché si tratterebbe "di una menzogna inventata dai sionisti e propagata dai loro organi di stampa" (
qui): e questa notizia, purtroppo, non mi risulta sia una bufala.

Posto dunque oggi, nel Giorno della Memoria, un video, prodotto con il prezioso contributo delle riprese effettuate da soldati dell'Armata Rossa - che per primi entrarono ad Auschwitz Birkenau il 27 gennaio del '45 - perché no, sinché avrò vita, io non voglio dimenticare.



*Chiarimento inserito dopo la pubblicazione del post: Enne non è stata l'autrice della "bufala", ma solo un anello inconsapevole della catena!

31 commenti:

Angelo azzurro ha detto...

Dimenticare mai. Per non ricadere negli stessi errori.

Bruno ha detto...

qualche giorno fa è arrivata anche me la stessa mail..... mi hai anticipato perchè prima di fare un post avrei voluto cercare in rete delle informazioni piu' precise....grazie :-)

Arcureo ha detto...

Purtroppo è anche questo l'effetto delle bufale che girano in rete. Che notizie come quelle di Hamas che fa togliere davvero il capitolo relativo all'olocausto dai libri di storia, rischiano di passare per ulteriori bufale...

enne ha detto...

Purtroppo della bufala non sono responsabile, gemella: lo stesso mkittente si è detto imbarazzato.
Beh, almeno adesso sappiamo, e non ci faremo fregare più.
Oggi la nostra memoria va in parallelo, hai ragione.
Nel cercare etimologie di parole atroci, nello scavare fra reperti e memorie.
Sai cosa mi spaventa, Bastian?
Che i giovanissimi, oggi, questa memoria la stiano perdendo pian piano.
Temo che aver fissato un "giorno della memoria" non sia bastato.
Vedo, intorno a me, troppa superficialità, e me ne dolgo: probabilmente deve andare così, anche se nemmeno io voglio dimenticare.
Per ciò che riguarda Hamas non faccio fatica a credere che, almeno questa notizia, sia tristemente vera. Com'è vero che un vescovo cattolico, del quale nemmeno ricordo il nome, ha negato l'Olocausto.
Non ci sono parole, cioè non voglio ci siano, perchè, se ce ne fossero, sarebbero veramente spietate e terribili.
Bacio.

Punzy ha detto...

quoto Arcureo

e non dimentico

Lanza ha detto...

I negazionisti esistono ed hanno scritto anche fior di libri,BC cara.Ma credo che la vittoria più grande sia permettere loro di esporre le loro teorie assurde.A parti invertite non si verificherebbe.Un bacione.

allelimo ha detto...

enne: Credo che dovremmo invece spaventarci perchè "gli adulti" di oggi stanno permettendo che i giovanissimi ne stiano perdendo la memoria.
La colpa è solo "nostra", siamo noi che dobbiamo fare di più - anche con un post in un blog, per esempio - tutto serve :)

Alberto ha detto...

Hai fatto bene a citare questa negazione da parte delle autorità di Gaza. Capisco la loro situazione di guerra ma queste affermazione fa loro solo del male.

Anch'io ho ricordato questo giorno, con l'Albergo Regina di Milano.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Bufala a parte, il revisionismo é una brutta bestia e la Storia non va dimenticata mai.

enne ha detto...

Infatti io sono spaventata, Allelimo.
Non che i ragazzi di oggi non mi piacciano (ho un figlio di 17 anni), ma in giro c'è troppa superficialità.
Personalmente "mi spendo", anche quando non ho nemmeno la forza morale di dire "ah".

Gemella:
http://www.instablog.org/ultime/66478.html

Franco ha detto...

Io nel mio piccolo, ti ho pubblicata su facebook... con eterno sentimento.

fabio r. ha detto...

ripeto un mio convincimento: siamo una nazione di scordarelli.. in molti campi!

Joe ha detto...

Qualche delinquente cerca di nascondere questa tragedia, mentre altri simili crimini sono letteralmente scomparsi dalla storia. Per esempio i dieci milioni di schiavi neri uccisi dai coloni portoghesi nelle piantagioni di cacao delle isole di Sao Tome' e Principe all'inizio del 1900.


XXX

Le Favà ha detto...

Non si dimentica mai.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Angelo Azzurro, vorrei tanto che la mamoria di certi orrori ci insegnasse qualcosa, però sembra non sia così. Ma noi continueremo, vero?
Grazie per essere passata.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Bruno, io stavo proprio cercando sul web qualche articolo da linkare per documentare il post! E invece è venuta fuori la fesseria: meglio così.
Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Arcureo, hai perfettamente ragione: nella globalità e nella totale accessibilità del web, è anche il suo limite. Non sai mai cosa sia vero e cosa non lo sia: trovi davvero tutto e il suo esatto contrario.
Buona giornata.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Enne, sì... scusami: nella mia mente la circosatanza era chiarissima, ma - rileggendo - mi sono resa conto che sembravi tu l'artefice della mail! Ho chiarito anche nel corpo del post, in verde...
I giovani... Credo - rectius, temo - che nel giro di un'altra generazione saranno in pochi a ricordare. Forse soltanto i pronipoti di chi in quell'orrore visse. O morì. Sarà un'altra volta un'informazione di nicchia: sarà un'altra volta "ghetto".
Il vescovo si chiama Williamson ed è di ieri la notizia che deve comparire avanti il Tribunale di Ratisbona per aver negato l'Olocausto in una intervista: richia sino a 5 anni di carcere (qui)! Finalmente una buona notizia...
Un bacio grande, gemellina.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Punzy, non avevo dubbi...
Ti abbraccio, cara.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Lanza, l'ho già detto e lo confermo: lasci commenti che fanno riflettere.
"...la vittoria più grande sia permettere loro di esporre le loro teorie assurde...".
Giusto: per molti anni è stata vietata la pubblicazione di "Mein Kampf" di Hitler, anche se oggi alcuni editori minori lo stanno rieditando. Ma i libri dei negazionisti... vietarli? Censurarli? Non so... Ci debbo pensare.
Ricambio il bacione.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Alberto, è molto bella la testimonianza che hai voluto lasciare nel tuo post: anche i "luoghi della memoria" possono aiutare a non cancellare il ricordo.
Grazie.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Daniele, ma dalla Storia (è bello che tu la scriva con la maiuscola) sembra si continui ad imparare poco...
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Enne, grazie per la segnalazione. La mia giornata (ieri) non è iniziata bene... Quella faccia da mozzarellona andata a male di Rocco Buttiglione (Omnibus, su La7), polemizzando con Fabio Granata (finiano) che affermava che l'UDC al Sud non è che poi si sia dimostrata eccezionalmente "pulita" nella gestione della res publica, replicava di "non accettare lezioni di coerenza da chi ha iniziato la propria storia politica gridando 'viva le SS'... (giuro, ha detto così...) e la sta finendo al grido 'viva lo Stato d'Israele'... : è qui, a 1h e 35' circa...
Il televisore della cucina ha ora un cerotto a coprire la mia ciabattata...
Un beso.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Franco, ammore!!! E come faccio a... vedermi? Ho un'identità segreta per FaceBook (che ho attivato solo per impicciarmi dei cavoli degli altri), ma non so dove cercare... Nell'home del tuo blog non ho visto il link a FB! Fammi sapere, please...
ILY

Bastian Cuntrari ha detto...

@Fabio, in troppi...
Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Joe, è vero. Come ho detto sopra, ho paura che tra qualche anno di molti altri orrori si perderà la memoria.

XXX

Bastian Cuntrari ha detto...

@Le Favà, mai...
Un bacione.

Joe ha detto...

Parlando di finiani, cosa e' successo a Fini?
Sul Fatto di oggi Marco Travaglio scrive:
Anche Fini è tornato a cuccia, i suoi han votato il processo morto e ora vorrebbero addirittura riesumare l’immunità parlamentare.
E' vero che han votato in favore di questa porcata?

XXX

enne ha detto...

Granata è un uomo equilibrato, Bastian: Buttiglione un bigotto isterico.
Un bacio.

Martina Di Renzo Buckley ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Martina Di Renzo Buckley ha detto...

Sì Bastian, la storia della bufala in Gran Bretagna l'ho sentita anch'io... ma da cosa è venuta fuori? :D :D Chi vive all'estero non si rende conto di quanto anti-germanici siano i britannici (la guerra, ricordate cosa ha fatto l'aviazione tedesca sul suolo britannico? agli inglesi toccagli tutto ma non la loro amata patria) e di quanto, continuamente non perdano un'occasione per ricordare a tutto il mondo gli orrori dell'olocausto. figurati se lo tolgono dai programmi scolastici! Per questo una bufala del genere è ancora più bufala se riferita agli inglesi :D
Un abbraccio, cara.