mercoledì 9 settembre 2009

Di cavalli e di cavilli

Da Wiki: "Il cavallo di Troia è una macchina da guerra che, secondo la leggenda, fu usata dai greci per espugnare la città di Troia. Questo termine è entrato nell'uso letterario, ma anche nel linguaggio comune, per indicare uno stratagemma con cui penetrare le difese". Il significato di stratagemma lo trovo sul Dizionario Etimologico di Pianigiani: "astuzia di guerra per sorprendere e ingannare il nemico".

Gasparri dixit: "Non so cosa farà la Consulta (che dovrà a breve decidere sulla costituzionalità o meno del Lodo Alfano, ndr) ma in qualche modo troveremo la soluzione. Avendo un consenso forte supereremo un eventuale vizio negativo. Troveremo un avvocato, un Ghedini o un Ghedoni, che troverà un cavillo". Ancora sul Dizionario Etimologico trovo il primigenio significato di cavillo sotto il verbo cavillare : "Inventare con sottile accorgimento ed animo maligno ragioni false, che abbiano sembianza di verità, di giustizia, allo scopo di aggirare altrui o tentare di far diritto del torto, detto per lo più di liti e dispute: voce propria non di giureconsulti, ma de' legulei".

Non so quanto al Ghedini (o Ghedoni) di turno possa essere gradita la qualifica di "leguleio" (a Roma gli avvocati di tal fatta vengono definiti "mozzarecchie"), ma un fatto è certo: tra il cavillo ed il cavallo (di Troia) c'è davvero poca differenza. Si tratta in entrambi i casi di inganni, di artifizi, di manipolazioni della verità, che però - della verità - hanno "sembianza".
In soldoni, sonore fregature.
Ringrazio l'amico Pape Satan per avermi fatto riflettere.

19 commenti:

Alberto ha detto...

E comunque Ghedini, l'ho già scritto da altre parti, lo vedrei bene in divisa nazista. Non perché lo sia, almeno che io sappia, ma per quella faccia cadaverica.

l'incarcerato ha detto...

Ghedini mi fa pena, devo essere sincero. Essere difensore di uno come Berlusconi non è per nulla facile, anche perchè le bugie le dirà anche a lui...

E ora che sarò il difensore del Lodo Alfano, sai le risate...

Bruno ha detto...

"ma va la ghedini" .......
le volte che è stato invitato ad annozero, per esempio, furono belle puntate, divertenti,,... un po' come quando c'è castelli ...
passerei volentieri un bel week in compagnia di ghedini, la russa, bondi, castelli, capezzone, fede, gasparri e zuzzurro..... :-)

ciao cara

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Una fiera campionaria veramente da restare allibiti...trovo disgustosi sia loro sia i loro espedienti.

Punzy ha detto...

a tal proposito vorrei dirvi che quando organizziamo la rivoluzione, a me lasciatemi Ghedini.
Voglio soltanto lui

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Però, giusto per non essere di parte, qualche parolina su Gasparri no? Pur sapendo di che pasta sono fatti, mi colpisce la loro tracotanza. Questo IQ-deficiens si permette di dichiarare ufficialmente che useranno cavilli? Ma neanche un pizzico di ritegno, di vergogna della propria infinita abiezione?

Rolando ha detto...

gasparri a roma faceva il picchiatore da giovane (salvo scappare quando c'erano le botte vere) e fa il picchiatore ora. non è cambiato mica niente

Bastian Cuntrari ha detto...

@Alberto, è vero: tra lui e Fassino non so chi sia più ectoplasmatico...
Un saluto.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Inca, non ti facevo così buono!! Con Ghedini, poi...
Ti abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Bruno, sindrome da Tafazzi?
Perché ti odi così tanto, caro?
Bacio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Daniele, è vero che sono luoghi comuni, ma è proprio vero che la mamma dei cretini è sempre incinta, che il peggio non è mai morto, etc...
Un bacione, caro.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Punzy, egoista!!!
Dài, facciamo fifty fifty da brave amichette??
Ti abbraccio, Ciccina!

Bastian Cuntrari ha detto...

@Vincenzo, non esiste freno inibitorio al loro delirio di onnipotenza.
Quando ho letto la dichiarazione ho fatto la tua stessa considerazione: possibile che non si vergognino - non di pensarle queste cose - MA DI DIRLE? Evidentemente no.
Un bacio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Rolando, dici che - come càpita anche ai pugili - ne abbia prese troppo e sia un po' "suonato"?
Non ci avevo pensato...
Un abbraccio, amico mio.

Ormoled ha detto...

Cristo Santo è per questo che non va la nostra politica perchè non gli intererssa a nessuno se le cose sono giuste e ben fatte. Vanno a fare una legge e poi invece di essere contenti che venga esaminata in modo da correggerla, ed esserne contenti perchè così si da un buon servizio al popolo italiano che ti ha votato, vanno in cerca del cavillo e lo stratagemma. Sai dove glielo metterei io il cavillo vero? Esatto, ma più grosso :P
Un abbraccio.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Ormoled, hai centrato il problema!
Non gliene frega niente: e allora tu pensi al cavillo e io ad un bel randellone nodoso. Lo userò sulla crapa, per non interferire con la tua... "opera di convincimento"!
Un bacione.

enne ha detto...

Non so, Bastian, ma non mi sento a mio agio.
Sai che non ho simpatie per il cavaliere, nè per Ghedini nè per Gasparri, ma questi commenti fatti in serie mi mettono a disagio.
Scusa.

enne ha detto...

Pardon, volevo dire l'uniformità dei pareri senza nemmeno un pelo di distinguo.
Obietterai che c'è poco da togliere o aggiungere, quando i fatti appaiono così chiari.
Però sono a disagio lo stesso, mio malgrado.

Bastian Cuntrari ha detto...

@Enne, scusa, non capisco.
A me sembra che Gasparri sia stato più che chiaro e che le sue parole non lascino spazio per fraintendimenti: se la Consulta dovesse dichiarare incostituzionale il Lodo Alfano, il Governo - "...avendo un consenso forte..." - troverà un escamotage.

Supponiamo che un governo folle (è una mera ipotesi) promulghi una legge (folle) che impedisca ai cittadini la libera circolazione tra regione e regione: io, da Roma - per venire a trovarti in Puglia - debbo esibire il passaporto ai confini campani e pugliesi.
Ciò in aperta violazione dell'art. 16 della Carta.
La Consulta boccia la legge dichiarandola incostituzionale.
E se un rappresentante di quel governo affermasse che verrà trovato un cavillo per far passare COMUNQUE la legge liberticida,
la questione non ti spaventerebbe?

Scusami, ma non capisco...
Come sempre, ti abbraccio con affetto.